Cerca nel sito
Italia Toscana Terme di Saturnia benessere

Terme di Saturnia, una sorgente dalla storia millenaria 

Nel cuore della Maremma toscana si scoprono i benefici della famosa acqua termale

Terme di Saturnia
Courtesy of©Terme di Saturnia
Terme di Saturnia
Il suo nome è il suo biglietto da visita: Saturnia, delizioso borgo medievale sito nel cuore della Maremma toscana, è un prezioso contenitore di storia, tradizioni, sapori e natura da scoprire tra siti archeologici, paesaggi incontaminati, una ghiotta gastronomia e, ovviamente, tra le calde acque della millenaria sorgente termale tanto apprezzata sia dagli Etruschi che dai Romani. Secondo una leggenda le sue origini sono associate al dio Saturno che, stanco dei continui litigi degli umani, per placare gli animi scagliò un fulmine nel cratere di un vulcano generando un fiume d’acqua sulfurea che si riversò per valli, monti e pianure riportando la pace.


Suggestioni a parte, quel cratere ha segnato la storia del turismo termale: da 3.000 anni, infatti, le acque solfuree sgorgano dal cuore della terra, a una temperatura di 37° C e, compiendo un lungo viaggio sotterraneo che inizia alle pendici del Monte Amiata, affiorano in superficie nella sorgente naturale su cui si affaccia il complesso delle Terme di Saturnia Spa&Golf Resort, elegante parco termale (uno dei più grandi d'Europa) dove concedersi distensivi bagni di piacere e sperimentare innumerevoli trattamenti (balneoterapia, idropinoterapia, fangoterapia etc.) utili al fine di ritrovare il proprio equilibrio psico-fisico. 



Da non dimenticare che, proprio durante il percorso, l'acqua si arricchisce di elementi naturali benefici: in ogni litro, infatti, sono disciolti 2,790 grammi di sali minerali oltre a grandi quantità di gas come idrogeno solforato e anidride carbonica. La sua composizione, dunque, la rende un vero e proprio toccasana per trattare patologie che affligono tanto la pelle quanto l'apparato cardio-circolatorio, digerente, respiratorio, muscolare e scheletrico.
 

La sorgente termale di Saturnia inoltre, attraverso il torrente Gorello, alimenta le cascate del Mulino, note ai locali come “Le Cascatelle”. Un vero spettacolo quello che si prospetta all'orizzonte: qui è possibile ammirare piccole ma scenografiche piscine naturali di roccia calcarea scavate e scolpite dall'acqua nei millenni. Sita nel comune di Manciano, a pochi chilometri da Saturnia, questa meravigliosa e selvaggia oasi di pace si può frequentare liberamente e gratuitamente senza limiti. A ogni ora del giorno e della notte, in estate così come in inverno, è possibile immergersi e lasciarsi avvolgere dai vapori delle calde acque termali nonché conquistare dalla bellezza del paesaggio incontaminato che fa da sfondo. Le cascate però, soprattutto in alta stagione, sono molto affollate: per garantirsi intensi momenti di benessere è dunque preferibile frequentarle nei giorni feriali, meglio ancora se di sera. Non ha prezzo isolarsi da tutto e tutti per concedersi qualche ora di magia, a tu per tu con un romantico cielo stellato.
Saperne di più su BENESSERE
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati