Cerca nel sito
  / HOME

Previsioni Maya e allineamento planetario

Da giorni si parla dell'eclissi di sole che si verificherà tra qualche ora. Fenomeno previsto con incredibile precisione dal Calendario Maya per il 20 maggio, giorno in cui si allineeranno le Pleiadi, il Sole e la Terra

Calendario Maya
Copyright photo: ©Shutterstock
Da giorni si parla dell’eclissi solare che si verificherà tra qualche ora. Milioni di persone nell’ovest degli Stati Uniti e in alcune parti dell’Asia potranno ammirare l’eclissi nota come “l’anello di fuoco”. Si tratta di un fenomeno che si verifica quando la Luna passa davanti al Sole, oscurando tutto tranne che un chiaro anello di luce.

L’eclissi – prevista con incredibile precisione dal Calendario Maya per il 20 maggio, giorno in cui tra l’altro si allineeranno le Pleiadi, il Sole e la Terra (un evento che si ripete ogni 26 mila anni!), come “El Gran Dìa Cero” o “Tsab” (il gran giorno zero e Tsab sono le Pleiadi, ndr) –, potrà essere osservata lunedì intorno all’alba ora locale in alcune zone di Cina, Taiwan e Giappone. Domenica pomeriggio, invece, sarà visibile in alcune parti degli Stati americani di Oregon, California, Nevada, Utah, Arizona, Nuovo Messico e Texas. In altre aree degli Usa, tranne la East Coast, sarà possibile osservare un’eclissi solare parziale. Questo tipo di fenomeno non era visibile negli States dal 1994.

Ma torniamo ai Maya: l’eclissi avrà luogo sullo zenith della piramide di Chichén Itzá, eretta di onore di Kukulkan, divinità venerata dal popolo mesoamericano, che ne attendeva il ritorno per questo 2012. Sono in molti a considerare questa piramide come un orologio al quale è stato inserito un allarme per il XXI secolo. Pare, infatti, che sessanta giorni dopo l’equinozio di primavera, proprio il 20 maggio, lo zenith del Sole sia tale da creare il movimento del serpente sulla piramide.

Formata da quattro lati di 90 gradini ognuno, per un totale di 360 più altri 5 per il tempio superiore, la piramide sembra simboleggiare un vero e proprio calendario per il moto processionale. Inoltre, 16 giorni dopo il 20 maggio, sarà Venere ad essere protagonista di una eclissi ritenuta molto importante dai Maya poiché il suo passaggio avviene ogni 52 anni.

Un detto di questo popolo antico recitava “come in alto, così in basso”: i Maya erano infatti convinti che quello che accadesse nell’universo condizionasse in modo determinante le dinamiche naturali della Terra, sia quelle meteo/climatiche che quelle geo/vulcaniche, come i terremoti.

Anche Nostradamus, molto tempo dopo, sembra aver previsto un forte terremoto proprio per oggi: “Il giorno 20 del Toro il suolo tremerà così forte, che aria, terra e cielo si oscureranno e i serpenti infedeli verranno sopraffatti da Dio. Grandi e improvvise inondazioni non permetteranno di trovare luoghi o terre sulle quali rifugiarsi, perché l’onda raggiungerà il Fesulano olimpico”. Infine il 9 agosto 2005 ad Oxfordshire comparve un misterioso disegno nel grano che mostrava chiaramente come sarebbe stato il cielo proprio oggi, 20 maggio 2012, con un’eclissi anulare di Sole e l’allineamento celeste.

L’evento sismico di questa notte nel nord Italia ha forse una correlazione con quanto annunciato dai Maya? E come interpretare il fatto che oggi la terra ha tremato con violenza anche in Giappone, Cile e Brasile? È solo casualità? Qualunque sia la risposta, evidentemente un qualche rapporto tra gli eventi astronomici e i fatti terrestri esiste, anche se la scienza non riesce a spiegarlo e a capirne le dinamiche.  MAYA 2012: TRE IMPERDIBILI LIBRI
MESSICO: IL MISTERIOSO "FULMINE DEI MAYA": GUARDA LA FOTO

MAYA 2012: LUCE SULLE ROVINE DI TIKAL
 

SULLA STRADA DEL MONDO MAYA

FINE DEL MONDO SMENTITA DALLA NASA

LA FINE DEL MONDO PUO' ATTENDERE: ECCO PERCHE'

SCOPERTO IL PIU' ANTICO CALENDARIO MAYA


21 DICEMBRE 2012: SARA' LA FINE DEL MONDO ? 
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100