Cerca nel sito
  / HOME
Stati Uniti: le ghost town del West

Le "città fantasma" nel selvaggio West

Viaggio nelle Ghost town americane: villaggi abbandonati tornati a nuova vita, dalla Sierra Nevada all'Arizona.

Bodie, città fantasma della California
©Caitlin Mirra/Shutterstock
Attraversando gli Stati Uniti, lungo le grandi praterie o tra montagne e canyon imponenti, non è raro imbattersi nelle “ghost town”, villaggi abbandonati che riportano con la memoria al selvaggio West e ai tempi della grande corsa all’oro. Questi piccoli centri, sorti per ospitare minatori, cercatori d’oro o semplicemente costruiti in attesa dell’arrivo della ferrovia, venivano poi lasciati quando i motivi che avevano giustificato la loro costruzione non sussistevano più (esaurimento del filone aurifero o minerario oppure il mancato arrivo della ferrovia).

Oggi, molte “ghost town” sono state recuperate e trasformate in attrazioni turistiche e musei a cielo aperto tanto da offrire anche possibilità di alloggio in loco, ma ancor più numerose sono quelle rimaste immutate da allora, disseminate qua e là negli Stati protagonisti di tante pellicole western, affascinanti mete da scoprire per gli appassionati del genere e dei viaggi on the road.

Tra le città fantasma della California, Bodie è senz’altro una delle più importanti, tanto da essere dichiarata di interesse storico nazionale. Antico villaggio minerario nel cuore della Sierra Nevada, Bodie - volutamente mantenuto in uno stato di “decadimento controllato”- offre al visitatore la sensazione che il tempo si sia fermato, anche grazie agli edifici che tuttora conservano gli interni (e i loro contenuti) così come furono abbandonati. Per questo motivo, Bodie è spesso utilizzata come set cinematografico (qui, ad esempio, gli U2 realizzarono il servizio fotografico per l’album The Joshua Tree).

Nel Montana, merita una sosta Bannack, cittadina dove nel 1862 avvenne la prima grande scoperta d’oro e che fu per breve tempo capitale dello Stato, mentre tra le montagne del Nevada può essere interessante pernottare al piccolo bed&breakfast di Belmont, al fine di poter esplorare le rovine di quest’antica città mineraria sorta nel 1860 e sopravvissuta solo vent’anni.

In Arizona, dopo aver visitato le città fantasma di Gleeson, Courtland e Pearce, lungo il caratteristico “Ghost Town Trail”, non ci si può esimere da una tappa a Tombstone, dimora di tanti pistoleri e celebre scenario della sanguinaria “sfida all’OK Corral” da cui venne tratto il famoso film. Decisamente focalizzata sul turismo, Tombstone conserva tuttavia un fascino senza tempo che traspare passeggiando nei quartieri museo della città vecchia. Da non perdere una visita al cimitero più famoso del vecchio West, Boot Hill, la collina degli stivali.

Vai alla rubrica ON THE ROAD di Turismo.it

Informazioni utili:
www.ghosttowns.com
www.ghosttowngallery.com
Correlati per regione Montana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100