Cerca nel sito
luminara di san ranieri pisa eventi folklore tadizioni itinerari

Pisa: tutte le suggestioni della Luminara di San Ranieri

Il 16 giugno l'antica festa patronale illuminerà gli edifici cittadini con 100.000 lumini

pisa, italia, fiume, arno, notte, luci, luminara, san ranieri
Courtesy of ©I, Lucarelli/Wikipedia CC BY SA 3.0
Il Lungarno duranta la Luminara di San Ranieri
Mancano soltanto tre giorni a quello che può essere considerato uno degli eventi più suggestivi del folklore pisano. Si tratta della Luminara di San Ranieri che durante la sera del 16 giugno, vigilia della festa del Santo Patrono, illuminerà come da antica tradizione gli edifici della città con decine di migliaia di lumini.

LA TRADIZIONE
Quella di illuminare la città di Pisa a festa trasformando il Lungarno in un trionfo di lumi che delineano le silouhette degli edfici che vi si affacciano è un'usanza antica. Le prime testimonianze di tale forma di festeggiamento risalgono già alla prima metà del XIV secolo e nel corso dei secoli è stata riproposta in differenti occasioni. Il legame della manifestazione con la celebrazione del Patrono cittadino San Ranieri, già creatosi nel tempo, si rafforzò alla fine del XVII secolo quando Cosimo III De' Medici dispose il trasferimento delle spoglie del Santo in un'urna più sfarzosa collocata nella cappella del Duomo di Pisa intitolata all'Incoronata. Fu proprio in occasione della traslazione dell'urna che la città trasformò l'usanza di illuminare i palazzi in onore del Santo Patrono in una vera e propria tradizione che dapprima prese il nome di Illuminazione e poi, a partire dal XIX secolo, quello di Luminara. Da allora la festa conobbe lunghi periodi di interruzione dovuti ad avversi eventi storici e meteorologici che segnarono profondamente la città, ma non venne mai dimenticata, ed anzi sempre reistiuita seppure a fasi alterne. Oggi, infatti, ed ormai ininterrottamente dal 1969, la Luminara di San Ranieri, seguita il giorno successivo dal Palio sull'Arno, è di nuovo una delle usanze più suggestive e sentite del folklore cittadino.

LE CARATTERISTICHE
Organizzata ogni anno la sera del 16 giugno, vigilia di San Ranieri, la Luminara offre una delle viste più suggestive di Pisa. Sono, infatti, circa 100.000 i lumini (chiamati lampanini) che ogni anno adornano gli edifici della città evidenziandone le strutture architettoniche. Affiacciandosi sul Lungarno si gode di un colpo d'occhio davvero unico. Un interminabile corridoio di luci che si riflettono sulle acque del fiume illuminano la notte pisana sottolineando le forme dei palazzi cittadini. Dopo l'accensione, i lumi vengono deposti nell'Arno ed abbandonati alla corrente, accompagnati dallo spegnimento dell'illuminazione pubblica e privata che crea un'atmosfera ancora più magica e suggestiva. Ed è ancora la luce a concludere la serata, quella dei colorati fuochi d'artificio che vengono sparati attorno alla mezzanotte dalla Cittadella, dal ponte vicino e, da alcuni anni, anche dagli altri ponti della città.

IL TERRITORIO
Il mese di giugno a Pisa è davvero speciale. Oltre alla tradizionale Luminara di San Ranieri che ne rappresenta il fulcro, la città ospita, infatti, una serie di altri eventi del folklore locale alcuni perduti e recuperati nel corso del tempo che insieme costituiscono il cosiddetto Giugno Pisano. Si comincia già dalla fine di maggio con il Mazzascudo perpoi proseguire con la Luminara e il Palio di San Ranieri, con la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare (che ogni quattro anni si svolge a Pisa e viene abbinata alle celbrazioni del Santo Patrono), con il caratteristico Gioco del Ponte, l'ultimo sabato di giugno, per concludere, infine, ai primi di luglio con lo Sposalizio col Mare.

GLI INDIRIZZI
Il modo ideale per godere a pieno delle suggestioni di questa festa è quello di fare tappa in alcuni dei punti nevralgici della città. Da non perdere una visita della Torre Pendente e della Piazza del Duomo che, per l'occasione, vengono illuminate con padelle ad olio, ed una sosta sul Lungarno, sia durante la sera della Luminara, quando tutti gli edifici sono adornati dai tradizionali lumini, sia nei due giorni successivi quando sulle acque del fiume si potrà assistere prima al Palio di San Ranieri, che vedrà gareggiare quatto imbarcazioni sull'Arno in rappresentanza dei quattro quartieri storici della città, quello di Santa Maria, quello di San Francesco, quello di San Martino e quello di Sant'Antonio, e poi alla Regata delle Antiche Repubbliche Marinare che quest'anno farà tappa proprio a Pisa domenica 18 giugno.

Leggi anche:
Toscana: a Colonnata il lardo dei cavatori
I Maestri del marmo in mostra a Carrara
Argentario qual buon vento! La Maremma blu

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100