Cerca nel sito
Santa Fe location film Ostili Hostiles Colorado Messico New Mexico

Christian Bale e Rosamund Pike Ostili nel New Mexico

Con loro il guerriero Cheyenne Wes Studi nel film presentato alla Mostra di Venezia.

Notorious
Santa Fe si era già trasformata in Kabul per Glenn Ficarra e John Requa, ma tutto il New Mexico non è nuovo a esser sfruttato come location di film bellici e bisognosi di ampi spazi. Due coordinate essenziali per l'Hostiles - Ostili dello Scott Cooper di Crazy Heart (2009), Il fuoco della vendetta - Out of the Furnace (2013) e Black Mass - L'ultimo gangster (2015). Tutti film duri, nei quali l'ambientazione era stata protagonista. Come oggi.

Ambientato nel 1892, Hostiles - Ostili racconta la storia di un leggendario capitano dell'esercito (Christian Bale) che accetta con riluttanza di scortare un capo guerriero Cheyenne in punto di morte (Wes Studi) e la sua famiglia fino alle loro terre natie. I due vecchi rivali affrontano un viaggio di proporzioni simili all’Odissea, mille miglia di cammino da Fort Berringer, un isolato accampamento nel Nuovo Messico, alle praterie del Montana. Durante il viaggio incontreranno una giovane vedova (Rosamund Pike), i cui cari sono stati assassinati in quelle pianure, e insieme dovranno sopravvivere a quel paesaggio spietato e alle ostili tribù Comanche.

Un progetto annunciato nel febbraio del 2016, le cui lavorazione e riprese erano iniziate nel tardo luglio dello stesso anno, proprio in Santa Fe. Che pure non sarebbe corretto considerare come set principale, vista la scelta dei produttori di alcune località del Nuovo Messico e del Colorado per la loro bellezza ruvida e la suggestiva grammatica visiva. Elementi di un mondo in mutazione continua tra modernità e il vecchio West, regioni ancora ricche di spazi selvaggi, ma sull’orlo della scomparsa. Forse oggi un po' meno, grazie anche al lavoro di Cooper, che ha esplorato queste dinamiche in relazione all'evoluzione emotiva dei suoi personaggi portando i propri attori a Pagosa Springs, in Colorado (dove è stata ricostruita Archuleta County), a Clifton, in Arizona, come anche il Black Jack Group Group Campground e la Benny Creek Group Area, e - ovviamente - nel New Messico, di Santa Fe, e di Angel Fire (scelta per alcuni interessanti esterni) o della Cumbres & Toltec Scenic Railroad station di Chama (la "Butte" station del film).

"La mia reazione quando ho letto la sceneggiatura è stata quella di pensare quanto fosse potente e quanto fosse rilevante per il clima sociale e politico di oggi, - ricorda il produttore Ken Kao. - In qualche modo questo è un film epocale". Anche per l'impegno a rendere il film il più autentico possibile, cosa che includeva le riprese in loco (in Nuovo Messico e in Colorado, appunto) lavorando con un fantastico team di consulenti, per garantire l'integrità culturale e storica del film. Un sostegno culturale che ha impressionato indelebilmente Cooper: "I consulenti di questo film sono stati straordinari e mi hanno insegnato cose che la mia singola ricerca non avrebbe mai potuto fare. Sono stati sul set ogni giorno per aiutare gli attori con la lingua, con i gesti, con i rituali. Il loro lavoro è stato di massima importanza ed è stato profondamente gratificante per tutti noi".
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione Arizona
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100