Cerca nel sito
Belize Maya Mistero Scoperta

Belize, il mistero del baseball "mortale" dei Maya 

Rinvenute tra le rovine perdute di Tipan Chen Uitz due antiche statuette di circa 1300 anni fa

Belize, Maya
©iStockphoto
Belize
PERCHE' SE NE PARLA 
Scoperte a Belize due sculture Maya raffiguranti due giocatori di baseball. I reperti risalgono al 600-800 d.C. e sono stati trovati tra le rovine perdute di Tipan Chen Uitz. E potrebbero essere i primi nel loro genere. Le raffigurazioni mostrano giocatori che indossano cinture protettive. Al loro fianco dei geroglifici che suggeriscono che le sfere avrebbero potuto avere la circonferenza equivalente di nove mani. Secondo gli studiosi la gara è durata due settimane e alcune fonti suggeriscono che, al termine, qualcuno sia stato decapitato.
 
PERCHE' ANDARCI 
Il Belize è un Paese dell'America Centrale affacciato sul mar dei Caraibi. Ed è proprio qui che risiede la sua principale forza: la natura. In questa terra si possono esplorare giungle lussureggianti con piante e animali esotici, e praticare attività sportive quali pesca d'altura, nuoto, snorkeling e immersioni nella barriera corallina. Questa, tra l'altro, è la più lunga dell'emisfero nord e dal 1996 figura nella lista UNESCO. Imperdibili anche le rovine Maya, seppur meno spettacolari rispetto a quelle del Messico. Ma sono incastonate in dei paradisi ambientali.
 
DA NON PERDERE 
Atolli e isole coralline sono ottime mete per gli amanti del mare. Quelle del nord sono facilmente raggiungibili in lancia a motore da Belize City. Quelle meridionali, invece, richiedono imbarcazioni private e costi molto più elevati. La più famosa delle Cays è Ambergris, dove si trova San Pedro, centro decantato in "La Isla Bonita" di Madonna. Belle anche Caye Caulker e St. George's Caye. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI 
Dopo agosto il rischio di imbattersi in qualche uragano è molto alto. Inoltre Belize City è particolarmente problematica per via degli scippi operati dalla microcriminalità, per cui si consiglia di non spostarsi dalle zone centrali, soprattutto di notte. In generale, invece, il paese è attraversato solo da due strade asfaltate. E i prezzi sono anche abbastanza alti, seppure i servizi non offrano tantissimo. 
 
COSA NON COMPRARE 
Oltre alle brutte magliette che si trovano in giro, molto particolari le penne dal design maya e le stoffe ipercolorate. E poi ancora piccole borse in tessuto, cimeli tribali e grandi conchiglie. Tra le cose più brutte da comprare, i bicchierini per l'alcol con la mappa geografica: trovare una cosa più asettica è davvero complicato.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Belize
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100