Cerca nel sito
Città del Messico Scoperta archeologia mistero

Città del Messico, il misterioso gioco della morte

Scoperto un antico tempio risalente al 15esimo secolo. Al suo fianco un campo dedicato ad un mortale gioco con la palla

Tempio del Messico
Google
Tempio del Messico
PERCHE' SE NE PARLA
Scoperto nel cuore di Città del Messico un incredibile tempio, risalente al 15esimo secolo, dedicato alla divinità del vento Ehecatl. Questo si trovava all'interno dell'area cerimoniale del Templo Mayor, il più grande e importante sito della capitale azteca Tenochtitlan. Il tempio si ergeva sopra una struttura rettangolare, era largo 34 metri e alto 4. Al suo fianco sono stati rinvenuti i resti di un antico campo da "ullamaliztli", gioco con la palla praticato per oltre 3mila anni dai popoli mesoamericani precolombiani. Di questo ormai rimane pochissimo, parte delle strutture originarie e i resti delle scalinate, ma si sa che sarebbe dovuto essere lungo circa 50 metri. Il gioco prevedeva sacrifici umani: è forse per questa ragione se sono stati ritrovati i resti di 32 corpi, probabili vittime sacrificali.
 
PERCHE' ANDARCI
Città del Messico propone un continuo viaggio intertemporale tra rovine e templi, case coloniali e cortili con fontane. Con 16 delegazioni e 300 quartieri, le colonias, la città costituisce infatti uno degli agglomerati urbani più grandi al mondo. Le attrattive turistiche sono principalmente concentrate nel centro storico: da visitare Plaza de la Constitución, la Cattedrale Metropolitana, Palacio Nacional, e la zona archeologica del Templo Mayor. Per chi vuole conoscere tradizioni e costumi del Messico deve recarsi a Plaza Garibaldi. Plaza de la República ospita invece il Monumento alla Rivoluzione e il Museo della Rivoluzione Messicana. Se desiderate una passeggiata nella natura, il Bosque de Chapultepec rappresenta il polmone verde della città. Qui troverete il Museo de Historia Natural e il Museo Nacional de Antropología.
 
DA NON PERDERE
Imperdibile, ovviamente, è Casa Azul, la casa della famosa pittrice messicana Frida Kahlo, situata nell’irresistibile quartiere di Coyoacán. Organizzate una capatina al Palacio de Bellas Artes, una delle attrazioni più belle, commissionato all’architetto italiano Adamo Boari per sostituire il vecchio Teatro Nacional. Ma, a proposito di Atzechi, attualmente potete visitare i resti di alcuni di questi canali a Xochimilco, nell’estremo sud-est della città. E riservate, inoltre, un giorno alla visita delle piramidi di Teotihuacán, a soli 51 chilometri a nord-est della capitale messicana.
 
PERCHE’ NON ANDARCI
Purtroppo Città del Messico è stata spesso definita una delle città più pericolose del mondo. Si raccomanda, quindi, di fare molta attenzione alla sicurezza personale: il tasso di criminalità è elevato.
 
COSA NON COMPRARE
Di cose belle e meno belle ce ne sono tante: dai teschi colorati agli stivali artigianali, dalle maschere messicane alle borse e tovaglie ben intrecciate. Poi c'è il sombrero, decisamente kitsch, ma questo meriterebbe un articolo a parte. Il Messico è il luogo ideale anche per chi ama i gioielli, soprattutto in argento. Ma non dimenticate di contrattare!
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100