Cerca nel sito
Messico Maya Yucatan Archeologia

Messico, la piramide maya come una matrioska

Una struttura dentro l'altra: scoperto nel tempio di Kukulkán, nel complesso archeologico di Chichén Itzá, un terzo "strato" più interno.

Chichen Itza
Thinkstock.com
Chichen Itza
PERCHE' SE NE PARLA Una piramide dentro l'altra, come una matrioska. Scoperto nel tempio maya di Kukulkán, nel complesso archeologico di Chichén Itzá, un terzo "strato" più interno. Si tratterebbe di una struttura alta 10 metri, individuata dagli archeologi della Università Nazionale Autonoma del Messico, all'interno di una seconda piramide alta 20. A sua volta contenuta nella piramide esterna, alta ben 30 metri. La struttura più piccola, appena scoperta, sarebbe stata costruita tra il 550 e l'800; quella intermedia, tra l'800 e il 1000; quella esterna tra il 1050 e il 1300. Non è un caso che l'edificio fosse stato battezzato El Castillo. Lo scorso anno, inoltre, si è scoperto anche che lo stesso fosse stato costruito sopra a un cenote, ossia una voragine naturale piena d'acqua dolce. 
 
PERCHE' ANDARCI Chichén Itzá è una delle grandi meraviglie archeologiche maya del Messico, nel nord della penisola dello Yucatan. Queste rovine, che occupano un'area di 3 kmq, appartenevano a una grande città esistita fra il VI e l'XI secolo. Fra gli edifici più celebri la piramide di Kukulkan, alta circa 25 metri, di cui abbiamo parlato sopra, l'osservatorio astronomico a forma di chiocciola e il Tempio dei guerrieri, con la statua di Chac Mool e la “foresta di colonne”. 
 
DA NON PERDERE Sempre nello Yucatán potrete scoprire anche il sito di Chacchobén, una delle rovine più popolari nel sud di Quintana Roo. Ma anche quello di Dzibilchaltún con il suo tempio delle sette bambole, e quello di Kabah, il secondo sito più importante della regione Puuc dopo Uxmal, a cui è collegata dalla "strada bianca". E poi, ovviamente, proprio quest'ultimo, patrimonio dell'umanità Unesco. Ad Uxmal, da non perdere, l'originale Piramide dell'indovino, il Quadrilatero delle Monache, il Campo del gioco della pelota e il Palazzo del Governatore. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Due i problemi principali di questa terra pur ricca di bellezza e di fascino: la criminalità e l'inquinamento. Ma speriamo che ciò non comporti un cambio di programma: è sufficiente usare qualche precauzione in più.
 
COSA COMPRARE E COSA NO Di cose belle e meno belle ce ne sono tante: dai teschi colorati agli stivali artigianali, dalle maschere messicane alle borse e tovaglie ben intrecciate. Poi c'è il sombrero: ingombrante e decisamente inutile. 

VIDEO: LE 10 COSE PIU' STRANE VISIBILI SULLA TERRA
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Messico
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100