Cerca nel sito
Belize Babcock Ranch sostenibile Caraibi Messico Maya Natura

Babcock Ranch, nel Belize la città più sostenibile del mondo

Rivoluzione "green" nella splendida terra bagnata dal Mar dei Caraibi: qui, tra Maya e Barriera Corallina, la natura ha una marcia in più...

Babcock Ranch
Courtesy of ©www.businessobserverfl.com
Babcock Ranch
PERCHE' SE NE PARLA Nel Belize la città che non ti aspetti: entro un anno un lembo di terra di 18mila acri potrebbe diventare la città più sostenibile del mondo. Si chiamerà Babcock Ranch, tra Fort Myers e Punta Gorda, e verrà alimentata interamente da energia solare prodotta da una centrale elettrica di 443 acri. E per i futuri 50mila abitanti, non sono previsti costi di utilità aggiuntivi. Due le caratteristiche fondamentali: la prima è un nuovo impianto solare da 75-megawatt di proprietà che dovrebbe fornire elettricità per tutto il giorno, la seconda è l’adiacente Babcock Ranch Preserve, 72mila acri di terra incontaminata e di grande natura. La prima fase del progetto si concluderà nei primi mesi del 2017 con la costruzione di oltre 1.000 abitazioni.
 
PERCHE’ ANDARCI Il Belize, affacciato sul mar dei Caraibi, è una straordinaria terra per chi ama la natura, soprattutto il mare e i suoi tesori, e l'archeologia, con un ricco patrimonio storico e architettonico ereditato dai Maya. La principale attrattiva turistica del Belize sono le Cayes, incantevoli isole coralline, tra cui spiccano Caye Caulker e Ambergris. Inoltre il Paese vanta la barriera corallina più lunga dell'emisfero nord, patrimonio UNESCO. I siti Maya non sono come quelli messicani, ma sono immersi in splendidi contesti naturali. 
 
DA NON PERDERE Nei pressi della futura Babcock Ranch, due centri interessanti. Punta Gorda è una città del Belize, capitale del distretto di Toledo, di carattere prevalentemente peschereccio, che gode del turismo di chi vuole visitare le rovine maya e che è caratterizzata dalla sua torre dell'orologio, bianca e azzurra, nel centro. Fort Myers, invece, è famosa per le sue bellissime spiagge, per lo shopping, e per la possibilità di conoscere meglio i due grandi Thomas Edison ed Henry Ford visitando le loro tenute invernali, oggi di natura museale. Molto apprezzati dai turisti anche il Six Mile Cypress Slough Preserve e il Lakes Regional Park. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Il migliore periodo per visitare il paese è da febbraio a maggio, in quanto le piogge sono assenti. Dopo agosto il rischio di imbattersi in qualche uragano è molto alto. Ma i problemi reali sono altri, e non parliamo solo di prezzi più alti rispetto al Messico e all'Honduras. Belize City è particolarmente problematica per via degli scippi operati dalla microcriminalità, per cui si consiglia di non spostarsi dalle zone centrali, soprattutto di notte. Anche se non richiesti, meglio effettuare la profilassi antimalarica, i vaccini per Febbre gialla, tifo ed Epatite A e B.
 
COSA NON COMPRARE Oltre alle brutte magliette che si trovano in giro, molto particolari le penne dal design maya e le stoffe ipercolorate che si trovano tra gli scaffali dei negozi. E poi ancora piccole borse in tessuto, cimeli tribali e grandi conchiglie. Nei piccoli centri esistono distillerie che producono un buon rum.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Belize
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100