Cerca nel sito
Sicilia Catania Palermo Agrigento

Scacciapensieri, il suono vibrante della Sicilia

Noto anche come Marranzano, lo scacciapensieri è uno degli strumenti più antichi del mondo

scacciapensieri
©Stanislavchyk_Misha/iStock
Scacciapensieri
Quando si pensa alla Sicilia immeditamente vengono in mente il mare ed il sole, il profumo delle arance, i sapori della sua ricca cucina, i colori dei carretti ed il suono curioso ed incondondibile dello Scacciapensieri a fare da sottofondo. Erano, infatti, proprio i carrettieri ad accompagnare i loro canti popolari con questo strumento tanto antico quanto particolare. Uno strumento utilizzato in Sicilia sin da epoca medievale ma che vanta, in realtà, origini ben più lontane, sia dal punto di vista geografico che temporale. Sembra, infatti, che questo piccolo strumento dal suono peculiare fosse noto sin da epoca romana e che le sue origini siano da collocare nelle zona orientale e sud-orientale dell'Asia. Basti pensare che è stato rinvenuto un antico disegno cinese risalente al IV secolo a.C. in cui sembra essere raffigurato un musicista intento a suonarlo. Le sue forme, invece, si dice siano ispirate a figure mitologiche femminili come la dea della fertilità sumera Inannna. Seppure con caratteristiche morfologiche diverse, lo Scacciapensieri è presente praticamente in tutto il mondo. In Europa è noto almeno dal XIV secolo ed ha conosciuto una particolare diffusione nella zona centrale del continente nel corso del XVIII e XIX secolo quando anche un noto compositore, Johann Georg Albrechtsberger, si cimentò nella composizione di ben due concerti per Scacciapensieri, Mandolino ed Orchestra: il Concerto in mi maggiore ed il Concerto in fa maggiore.

LEGGI ANCHE: Weekend in Sicilia: itinerario in 5 tappe tra i sapori dell'isola

Scacciapensieri
 
Il Marranzano siciliano

Noto in Sicilia come Marranzano, lo Scacciapensieri siciliano presenta alcune caratteristiche morfologiche che lo differenziano da quelli diffusi in altre zone d'Italia e del mondo. A Palermo lo chiamano Mariuolu, a Catania Marauni, ad Agrigento Ngannalarruni, ma il suo suono unico, vibrante e primordiale, accompagna la cultura e la musica della terra di Trinacria da secoli rivelando un'antica tradizione artigianale che, purtroppo, oggi è andata quasi perduta, non fosse che per alcuni sparuti esponenti come Carmelo Buscema, uno degli ultimi costruttori di Marranzano siculo. Tra i boschi degli Iblei, questo abile artigiano e musicista ha appreso l'arte di costruire Scacciapensieri dal maestro Giuseppe Alaimo, il fabbro costruttore più anziano scomparso alcuni anni fa. I suoi strumenti, apprezzati in tutto il mondo, sono autentici pezzi unici, differenti dai numerosi souvenir che si trovano in giro per le località dell'isola ma che danno la misura di quanto il Marranzano sia, ormai, profondamente radicato nella cultura siciliana. Già Salvatore Quasimodo, nel 1938, nella sua poesia Strada di Agrigentum ricorda la sua terra evocando l'immagine di un uomo che suona il Marranzano. A Catania, inoltre, ogni due anni si svolge il Marranzano World Festival che fa risuonare la città delle vibranti note di questo piccolo strumento-non strumento.

Strumenti tradizionali siciliani
 
Uno strumento dal fascino vibrante

Lo Scacciapensieri è, infatti, proprio questo. Un insieme di vibrazioni che nascono dalle viscere di chi lo suona, passando per la pancia, il cuore, i polmoni e la gola sino a fuoriuscire dalla bocca attraverso lo strumento, che appartiene alla famiglia degli idiofoni. Ciò significa che il suo suono viene prodotto direttamente dalla vibrazione del corpo stesso dello strumento senza l'utilizzo di corde o membrane tese e senza che sia una colonna d'aria ad essere fatta vibrare. E' composto da un telaio di metallo ripiegato su sè stesso a forma di ferro di cavallo nel cui spazio centrale è posta una lamella di metallo fissata soltanto da un lato al corpo dello strumento e lasciata libera dall'altro. Per suonare lo Scacciapensieri si poggia l'estremità con l'ancia libera sugli incisivi, senza esercitare troppa pressione, mentre con il dito si pizzica la lamella. Muovendo labbra e guance e modificando la forma e le dimensioni della cavità orale si ottengono suoni più o meno acuti. Lo strumento diventa, dunque, una cosa sola con il corpo del musicista. Modulando correttamente le spinte provenienti dalla pancia ed i respiri, i suonatori più abili riescono ad ottenere sfumature di suono uniche e differenti che contribuiscono a creare una vera e propria atmosfera magia.

LEGGI ANCHE: Sicilia: 5 itinerari seguendo l'arte più bella dell'isola

Scacciapensieri
 
Sarebbe bello girare in lungo e in largo la Sicilia per scovare il proprio Marranzano ideale, facendosi insegnare, magari, le tecniche per suonarlo dagli artigiani e dai musicisti locali. Per chi non riuscisse, però, ad organizzare a stretto giro un magnifico viaggio alla scoperta della Sicilia e delle sue affascinanti tradizioni, è comunque possibile acquistare il proprio Scacciapensieri online potendo scegliere tra tanti modelli a disposizione. Eccone alcuni disponibili su Amazon.

Il Marranzano Siciliano in ghisa nero da 6 cm di Sicilia Bedda è prodotto artigianalmente in Sicilia e con un costo moderato consente di produrre suoni i vibranti suoni tipici della tradizione siciliana

Il Marranzano Siciliano Sicilia Bedda con decorazione Trinacria è un'edizione limitata da 10 cm prodotta interamente a mano in Sicilia con tecniche artigianali

Il Marranzano Siciliano in ghisa decorata da 9 cm Sicilia Bedda è grazioso e colorato ed è prodotto artigianalmente in Sicilia. E' disponibile anche in altre varianti di colore e dimensioni

Lo Scacciapensiari Oberton Pro con proteggi ance non è prodotto in Sicilia ma è uno strumento professionale in grado di produrre suoni di grande qualità e di tonalità sorprendentemente bassa

Turismo.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Turismo.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati