Cerca nel sito
Savona Museo dell'orologio da torre

Savona tra arte orologiaia e macchine del tempo

Grazie a Giovanni Bergallo il comune di Bardino Nuovo ospita il Museo dell’Orologio da Torre GB Bergallo in cui si ammirano 32 orologi da torre

Sala Museo
©Museo dell'Orologio 
Museo dell'Orologio da torre GB Bergallo, sala interna
Per riscoprire le meraviglie del passato gli appassionati di orologi da torre ma anche i semplici curiosi trovano a Tovo San Giacomo, una frazione di Bardino Nuovo in provincia di Savona, un luogo magico in cui venire trasportati. Si tratta del Museo dell’Orologio da Torre GB Bergallo, nato nel 1996 per volontà di Giovanni Baragallo, ultimo orologiaio di una dinastia attiva in questo particolare settore sin dal 1850. Fu lui a donare la sua collezione al Comune di Bardino Nuovo, offrendo cosi l’opportunità di viaggiare nella storia attraverso la cultura e la tecnica dei macchinari e degli strumenti di lavoro degli orologiai.

Leggi anche: SAVONA: COSA NASCONDE IL SANTUARIO DI NOSTRA SIGNORA DELLA MISERICORDIA 

Il museo è ospitato nell’ex Palazzo Comunale ed è la testimonianza dell’arte orologiaia e della tradizione familiare per le macchine del tempo. Tutta l’attività dei Bargallo, che costruirono orologi da torre tra il 1861 e il 1980, si svolse nella casa officina e da qui molti modelli partirono per essere installati in Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta e persino in Patagonia. Tutti gli orologi esposti sono pezzi autentici, di cui il più antico risale al XVI secolo, e sono stati raccolti dalla famiglia Bergallo o provenienti da donazioni di altri collezionisti, chiese ed enti. La collezione consta di 32 orologi da torre che provengono direttamente dalla casa-officina della famiglia Bergallo, a cui si aggiungono orologi di diverso formato e tipologia ed elementi di orologeria come ruote, pignoni, perni, fiancate, lancette, ma anche stranezze provenienti da campanili e carrucole, vario materiale iconografico e documentario tra cui fotografie antiche, appunti di lavoro, conti e preventivi.

Leggi anche: LIGURIA DA MANGIARE: 5 SPECIALITA' DA LECCARSI I BAFFI

A completare il percorso già tanto ricco c’è anche la visita alla casa-officina, la cui facciata è decorata con orologi e lancette: è un bell’esempio di architettura visionaria al cui interno sono conservati gli strumenti di lavoro dei Bergallo. Oltre ad essere un luogo da esposizione, il Museo svolge attività di ricerca, studio e divulgazione sulla storia della fabbrica Bergallo, mostre, workshop e pubblicazioni. Conta anche su un laboratorio di restauro e recupero degli orologi e su una rete di esperti del settore per consulenze tecniche e scientifiche. Inoltre collabora con numerose istituzioni culturali sia sul territorio che su scala nazionale per promuove progetti turistici e di comunicazione tesi alla valorizzazione della propria storia.
 
Informazioni
Museo dell’Orologio da Torre GB Bergallo
Piazza can. Giuseppe Folco, 
17020 Tovo San Giacomo - frazione Bardino Nuovo (SV)
Tel. 019 648545 – 019-6379021
info@museodellorologio.it
Apertura al pubblico
Da Ottobre a Maggio: Sabato 15.00-18.00 – Domenica 10.30-14.00 e 15.00-18.30; da Giugno a Settembre: Venerdì, Sabato e Domenica dalle 18:00 alle 22.00. Per gruppi su appuntamento
Ingresso
A pagamento. Biglietto ordinario 5,00 –biglietto comitive 4,00
Visite guidate
La visita è guidata
Servizi aggiuntivi
Didattica, sala conferenze, bookshop; laboratorio di restauro
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100