Cerca nel sito
Novi Ligure Museo dei Campionissimi

Novi Ligure, il Museo dei Campionissimi delle due ruote

E' dedicato in particolare a Fausto Coppi e Costante Girardengo il più grande museo ciclistico a livello europeo che si trova nella città piemontese

Entrata Museo
©Roberto Mele/ Due Ruote.it
Novi Ligure, Museo dei Campionissimi
Non poteva che essere a Novi Ligure il museo dedicato al ciclismo e in particolare ai campioni Fausto Coppi e Costante Girardengo: il primo perché qui iniziò a pedalare, il secondo perché vi nacque, e dunque hanno avuto a che fare con la città piemontese per gran parte della loro vita. Originato in un capannone industriale dismesso di inizi Novecento accanto al centro della città, ospita in 3000 metri quadrati un suggestivo allestimento che, dal 2003, è considerato il più grande omaggio alla storia della bicicletta e al mondo del ciclismo. Tutto è stato concepito con i criteri museografici più avanzati, con supporti multimediali e virtuali, maxischermi che proiettano i momenti più emozionanti della storia del ciclismo e un calendario di proposte di itinerari cicloturistici per la valorizzazione del territorio, rivolgendosi quindi ad un pubblico variegato, che va dagli amanti del ciclismo agonistico ai cicloamatori o anche a chi inforca la bicicletta per pedalare in libertà.

Leggi anche: PIEMONTE IN INVERNO: 5 MODI PER VIVERE LA NATURA

Una speciale “pista” centrale divide e organizza lo spazio espositivo e rappresenta l’evoluzione del fondo stradale, dalla terra battuta, all’acciottolato, all’asfalto, fino ai moderni materiali delle piste da ciclismo. Qui sfilano 40 biciclette che, poggiando su fondi diversi, raccontano l’evoluzione tecnica della bicicletta, dal primo esemplare in legno sul modello disegnato a fine del Quattrocento da Leonardo da Vinci fino agli ultimi prototipi al titanio. A lato della pista si trovano le ampie sale dove si rivive la storia del Giro d’Italia attraverso immagini e pagine di giornali, che introduce al tributo reso dal Museo ai due campioni. Coppi e Girardengo sono i protagonisti di filmati d’epoca e testimonianze visive e sonore delle loro imprese sportive che scorrono su megaschermi.

Leggi anche: PIEMONTE: 5 OPERE D'ARTE DA SCOPRIRE IN UN WEEKEND 

Sul fondo della sala centrale si può ammirare la curiosa esposizione di biciclette legate ai mestieri come quella del venditore di caldarroste, la bicicletta dell'arrotino, quella destinata al trasporto delle bombole del gas o la bici del fornaio. Sempre ai due campioni è dedicata la sala dove sono custoditi cimeli e testimonianze inedite della loro gloria ma anche del loro quotidiano di persone, chiamata appunto la Sala dei Campionissimi. A questo si aggiungono le sezioni dedicate al ciclocross e alla mountain bike e non può mancare, ovviamente, la possibilità di prendere la bicicletta e percorrere la città dei campionissimi su due ruote. 

Informazioni
Museo dei Campionissimi
Viale dei Campionissimi, 2
Novi Ligure
Tel: 0143/ 322634
museodeicampionissimi@comune.noviligure.it
Orari apertura: 
Venerdì 15-19, Sabato, Domenica e Festivi 10-19;
Altri giorni su prenotazione (IAT 0143.72585)
Biglietti:
Ingresso: € 7,00 (intero); € 4,00 (ridotto).
Ingresso libero per i bambini fino a 5 anni e i titolari di Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card. Riduzione per i gruppi, i soci del Touring Club Italiano, Dopolavoro Ferroviario, Coop Liguria e Novacoop

Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati