Cerca nel sito
Napoli Archivio Storico dell'Enel

Napoli, le curiosità dell’Archivio Storico dell’Enel

Non solo fascicoli e dossier ma anche migliaia di fotografie, disegni tecnici, reperti storici e filmati curiosi che non ci si aspetta di trovare nell’archivio di un’azienda elettrica

Lampadina e occhiali vintage
©iStockphoto
Lampadina e occhiali antichi
Si pensa all’elettricità in Italia e viene in mente subito l’Enel, celebre azienda di cui, dal 2008, è stato istituito anche l’Archivio Storico che racchiude e conserva la memoria storica dell’industria elettrica italiana. Si trova a Napoli ed è inserito in un più ampio progetto di conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e culturale, al cui interno è possibile rintracciare la crescita economica e sociale non solo dell’Enel ma dell’Italia intera dalla fine dell’Ottocento. L’Archivio comprende oltre 13 mila metri lineari di documenti, 200 mila fotografie, migliaia di disegni tematici e di libri e riviste specializzate, mappe, opuscoli, oltre a centinaia di reperti e filmati che testimoniano l’ingegno e l’impegno targato Made in Italy.  
Leggi anche: CAMPANIA: TOUR TRA 5 GIOIELLI DELL'ARTIGIANATO  LOCALE

E’ stato raccolto materiale documentario proveniente dalle oltre 1.270 società elettriche confluite in Enel al tempo della nazionalizzazione dell’energia elettrica, avvenuta il 6 dicembre 1962: si tratta di preziosa documentazione risalente alla fine dell’Ottocento e di quasi mezzo secolo di vita di Enel, che testimonia la storia dell’elettrificazione in Italia e il percorso economico e civile compiuto da Enel e dal nostro Paese. Enel inizia di fatto la sua attività nel 1963 con il graduale assorbimento delle imprese elettriche allora esistenti. L’Archivio Storico mira a promuovere la ricerca sulla storia dell’industria elettrica e sul ruolo da essa svolto nell’economia e nella società italiana, attraverso collaborazioni, eventi, convegni, mostre e pubblicazioni, ideati con l’intento di coinvolgere un ampio pubblico e in particolare le scuole, proponendo materiali iconografici, fotografici o filmici utilizzabili anche come strumenti di supporto didattico.

Leggi anche: 5 SEGRETI DI NAPOLI DA SCOPRIRE IN UN WEEKEND

E non solo: sono infatti numerose le collaborazioni con università e centri di ricerca ed è anche nato il sito Enelikon con l’obbiettivo di implementare e rendere ancora più fruibili gli archivi Enel. Per la comunità scientifica e nazionale, questa documentazione storica possiede un valore e un interesse enormi e non è un caso, infatti, che nel novembre del 1992, la Soprintendenza Archivistica per il Lazio l’ha dichiarata di "notevole interesse storico" e riconosciuta "come fonte di valore unico e di incommensurabile interesse per la storia dell'energia elettrica e per la storia economica nazionale ed internazionale dagli inizi del secolo scorso in poi". Dal gennaio 2004, inoltre, l’Archivio Storico è considerato un Bene Culturale da conservare e valorizzare.
 
Informazioni 
Via Ponte dei Granili, 24
80146 Napoli
Tel. 081 3674213
archiviostoricoenel@enel.com
Apertura al pubblico
Sala di consultazione: lunedì, mercoledì, venerdì ore 09.00-13.00
Ingresso Gratuito
Visite guidate Disponibili durante eventi
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati