Cerca nel sito
vetri murano storia botteghe e tour

Murano, l'isola del vetro

La tradizione vetraia in Laguna ha una storia antichissima e oggi la formazione artigiana avviene anche attraverso scuole specializzate

Lavorazione vetro
Courtesy of©in-venice.it
LA TRADIZIONE Non una semplice isola che correda la bellezza dell’illustre Venezia, Murano ha fascino da vendere, una perla che brilla di luce propria in quanto rappresenta la capitale della produzione vetraria mondiale a partire dal 1291, anno cruciale in cui gli artigiani abbandonarono la città, su richiesta del Maggior Consiglio della Repubblica di Venezia, a causa dei frequenti incendi causati dalle fornaci per fare rotta in quella che è stata definita l'isola "dei fuochi" al fine di garantire la produzione senza troppi rischi per persone e monumenti.  Un primato che stava molto a cuore alla Serenissima tanto dal tentare di preservarlo con ogni espediente, evitando la fuga degli artisti con le loro celebri tecniche in terra straniera, personaggi stimati a tal punto da concedere loro grandi privilegi, raccogliendo i veri artisti originari di Murano nel prestigioso "Libro d'Oro", dando loro l'opportunità di poter maritare le figlie dei nobili malgrado il ceto sociale di appartenenza.
A partire dal Medioevo, e nel corso dei secoli, l’arte dei vetrai divenne una delle espressioni di alto valore più diffuse nel mondo tanto da essere tutelate come patrimonio della storia e della cultura secolare di Venezia con il marchio del "Vetro artistico di Murano". Al fine di non disperdere questo patrimonio secolare è sorta anche la Scuola del Vetro Abate Zanetti, fondata nel 1862, con l’intento di diffonderne la passione per questa millenaria tradizione e renderla immortale nel tempo, pronta valicare in confini internazionali con il suo prestigio e la sua qualità. Gli allievi possono misurarsi con tutte le tecniche del mestiere prendendo parte a corsi di lavorazione e soffiatura del vetro in fornace, lavorazione a lume e vetrofusione.

LE CARATTERISTICHE Quella del vetraio è una formazione che, generalmente, si apprende di padre in figlio: oggi si conta che circa 2 mila abitanti su 7 mila sono impegnati direttamente o indirettamente nella produzione del vetro, pratica che tuttora viene intrapresa seguendo l'antica tradizione. Attraverso una sapiente lavorazione manuale, avvalendosi della famosa arte della soffiatura, l’artigiano plasma il vetro con l'ausilio di una canna da soffio, un processo che permette di modellare l’oggetto dei desideri con pinze e forbici a seconda del proprio gusto artistico dando vita ad un prodotto unico,  brillante nei colori e originale nei motivi. Un mestiere affascinante che non esclude certo la fatica, in quanto il lavoro richiede attenzione, impegno e resistenza al calore, motivo per cui la maggior parte delle produzioni avviene in inverno, quando almeno la temperatura dell'ambiente è più bassa.

IL TERRITORIO L’arte antichissima del vetro è una delle principali fonti di richiamo dell’isola là dove turisti accorrono incuriositi dal desiderio di ammirare ed acquistare manufatti di altissima qualità e ripercorrere i quasi dieci secoli di storia del vetro di Murano. Non c’è luogo migliore del Museo del Vetro ospitato nell’antico Palazzo dei Vescovi di Torcello, istituito nel 1861, dove ogni martedì e giovedì, alle ore 12, è possibile partecipare a visite guidate in compagnia di esperti, pronti a narrare la storia, le tecniche e i segreti della lavorazione del vetro uniche di ogni epoca, dall’antica arte romana a quella contemporanea.

INDIRIZZI Un incontro ravvicinato con gli artisti lo si vive percorendo la Fondamenta dei Vetrai  e la  Fondamenta Manin, quartieri ricchi di fornaci che, spesso, in alcune particolari giornate e fasce orarie, oltre a vendere vetro artistico, murrine etc. aprono le porte al pubblico. La Vetreria Ducale, nata negli anni'70 grazie all'impegno ed alla professionalità della famiglia Messina offre bellissime dimostrazioni gratuite così come la fornace della Vetreria Artistica Emmedue, aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 16.30 mentre, dal lunedì al venerdì, è possibile assistere alla produzione di bicchieri in stile veneziano dal XV° al XVIII° secolo infine il weekend, è dedicato alle dimostrazioni che spiegano la lavorazione del vetro a Murano dalle origini ai giorni nostri. Anche la Scuola del Vetro Abate Zanetti ogni martedì e giovedì regala una full immersion con dimostrazioni e laboratori.

Leggi anche
BURANO, LA CAPITALE DEI MERLETTI
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100