Cerca nel sito
Fabriano Istocarta e produzione della carta

Marche: a Fabriano tutti i segreti della carta

L’Istituto Europeo di Storia della Carta e delle Scienze Cartarie ISTOCARTA promuove gli studi di storia della carta e delle discipline connesse

Album
© Fedrigoni.com
Album da disegno Fabriano
Ai piedi dell’Appennino, nel cuore della regione marchigiana, si apre un territorio ricco di bellezze artistiche a cui si associano beni storico artistici di gran valore: qui si trova Fabriano, importante crocevia culturale dalle antiche origini e tradizioni. Il comune della provincia di Ancona deve però la sua fama mondiale alla produzione di carta che la città avviò nel Duecento, introducendo tre modifiche fondamentali alle tecniche di produzione dei fogli di carta importate degli arabi e dei cinesi. Prima di tutto l’uso della pila idraulica a magli multipli, poi la collatura con gelatina animale e infine l’invenzione della filigrana, il cui esemplare cittadino più antico risale al 1293.

Leggi anche: MARCHE: 4 COSE DA SAPERE SULLE PAIAROLE DI ACQUAVIVA PICENA

Per capire meglio l’evoluzione della storia della carta si può visitare la Fondazione G. Fedrigoni, Istituto Europeo di Storia della Carta e delle Scienze Cartarie Istocarta, che promuove gli studi di storia della carta e delle discipline connesse oltre allo sviluppo e alla divulgazione delle scienze cartarie. L’Archivio Storico delle Cartiere Dilani Fabriano è il primo Archivio d’Impresa in Italia riconosciuto di notevole interesse storico nel 1964 perché conserva un patrimonio storico cartario unico nel suo genere al mondo, sin dal 1782, che comprendere documenti, forme per carta a mano, tele, punzoni commissionati da Banche nazionali ed internazionali. Le fonti documentarie sono ordinate ed inventariate e ad esse si aggregano la raccolta di filigrane formata nel 1946 dal consigliere delegato delle Cartiere Miliani, ricca di oltre 1.500 esemplari; la fototeca, con più di 1.200 fotografie, testimonianza del patrimonio archeologico industriale, architettonico, paesaggistico e degli aspetti identitari della società e della cultura cartaria dal 1871; la biblioteca con 2.300 libri; i beni storici cartai per la fabbricazione delle carte filigranate conservati presso gli stabilimenti di Fabriano e di Pioraco, vicino Macerata, e parte dei quali depositati con contratto di comodato d’uso presso i Musei della Carta e della Filigrana di Fabriano e di Pioraco.

Leggi anche: FABRIANO, LE MARCHE PIU' "DIVINE"

Istocarta per raggiungere gli obiettivi di promozione, divulgazione e sviluppo della carta, opera massicciamente nel settore pubblicando i risultati delle ricerche e degli studi relativi a queste discipline, istituendo borse di studio, organizzando seminari, convegni, incontri che vedono coinvolti molti studiosi italiani e stranieri, tutelando la tradizione delle tecniche cartarie per la fabbricazione della carta diffondendone la conoscenza nel mondo. Essendo centro di studi storici e filigranologici è diventato nel suo genere un’istituzione europea unica nel panorama italiano.
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati