Cerca nel sito
tarantismo in puglia: danza delle tarantole di galatina

Galatina: in Puglia rivive la Danza delle Tarantole

Il 29 giugno il paese pugliese ospita la rievocazione del rituale terapeutico delle tarantate

Tarantismo Puglia
Museo Tarantismo Galatina
Tarantismo Puglia
Il 29 giugno a Galatina è un giorno speciale. Nella notte di San Pietro e Paolo viene effettuata la rievocazione della Danza delle Tarantole, l'antico rituale con cui venivano esorcizzate, tra danze a ritmo sfrenato, le cosiddette “tarantate” le donne morse dalle tarantole e da esse “possedute”.

LA TRADIZIONE
In Salento si narra che un tempo le donne che venivano morse dalle tarantole venivano colte da uno stato isterico convulsivo che veniva esorcizzato con musiche e balli sfrenati. In diverse zone del Tacco d'Italia l'antica credenza viene tutt'oggi omaggiata con eventi folkloristici incredibilmente coinvolgenti durante i quali si ballano le tarante e la pizzica al suono dei tradizionali tamburelli in un'atmosfera davvero unica. Il 29 giugno è Galatina a ricordare l'antica usanza con la Danza delle Tarantole. Le prime fonti scritte riguardanti i balli rituali per curare gli effetti del veleno delle tarante risalgono agli inizi del XIX secolo, ma a Galatina le testimonianze orali tramandate di generazione in generazione si perdono nella notte dei tempi. Secondo la tradizione, il giorno di San Pietro e Paolo le tarantate raggiungevano la chiesa del paese accompagnate dal ritmo incalzante delle musiche folkloristiche per esorcizzare con la danza la possessione della taranta. Si dice, infatti, che il ballo sfrenato sfinisse le donne ma anche le tarante che, consumate dalla fatica, venivano distrutte. Sebbene in molte zone sia stata dimentica, la danza della taranta è un vero pezzo di cultura di diverse aree del meridione e del Salento in particolare, l'unica regione in cui è ancora particolarmente sentita e celebrata dal folklore locale.



LE CARATTERISTICHE
Durante la Danza delle Tarantole l'intero borgo di Galatina si veste a festa e lascia spazio ai ballerini di taranta e di pizzica che si esibiscono come in un suggestivo rituale fatto di ritmi e movimenti frenetici, eseguendo figure tradizionali che li vedono, a volte, ruotare, a volte prendersi per mano o intrecciare le braccia. I tamburelli accompagnano le danze e le ricette della tradizione sprigionano tutt'attorno i loro profumi ed i loro sapori. La festa prende il via il 28 giugno, con l'arrivo in Piazza San Pietro delle tarantate che passno le porte della città a bordo di un carretto accompagnate dalla musica, per poi giungere alla cappella di San Paolo. A partire dalla mezzanotte suonatori e tamburellisti si riuniscono spontaneamente per celebrare la notte si San Paolo al ritmo di musica. La mattina del 29 si svolge, invece, il tipico rituale terapeutico del tarantismo.



IL TERRITORIO
Il borgo di Galatina è ricco di testimonianze che raccontano la lunga storia della località. Tra di esse la Cappella di San Paolo è particolarmente legata alle credenze associate al fenomeno del tarantismo. Al suo interno, infatti, è collocato un pozzo, oggi murato, la cui acqua si credeva avesse il potere di guarire chi veniva morso dalle tarantole. Per questo motivo la chiesetta è meta di pellegrinaggio da parte del corteo delle tarantate che rievoca gli antichi rituali.



GLI INDIRIZZI
Il fulcro dell'intera manifestazione è senza ombra di dubbio Piazza San Pietro. Proprio qui, infatti, si svolgono tutti i momenti salienti della grande rievocazione, dall'arrivo delle tarantate il 28 giugno, sino alla lunga notte di musica folkloristica. Altra tappa fondamentale della rassegna sono, naturalmente, la Cappella di San Paolo ed il Pozzo dove si terrà la lunga sessione di preghiera in attesa del rituale terapeutico. Senza dimenticare La Casa Museo del Tarantismo, una sezione staccata del Museo Civico “Pietro Cavoti” che si trova in Corso Porta Luce 2 (Info: 0836 569984 - www.comune.galatina.le.it - Pagina Facebook: Casa Museo del Tarantismo)



Leggi anche:
Sapori di Puglia in masseria
5 posti in Puglia da vedere con l'anima gemella
Puglia, la più bella del mondo
La Puglia e il Sud Italia: le più amate dal cinema

Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per distretto Salento
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati