Cerca nel sito
Sardegna artigianato artistico Barbagia cassa barbaricina

Sardegna: 4 cose da sapere sulla cassa barbaricina

Fiore all'occhiello dell'artigianato sardo, questo elemento d’arredo rappresenta una delle più preziose testimonianze dell’arte dell'intaglio del legno

Cassapanca in legno
Courtesy of©Comune di Bitti 
Cassapanca in legno
Quando si parla di Sardegna si parla di un’isola piena di sorprese che, al di là dell'azzurro del suo mare, colpisce anche con il verde dei suoi boschi che i suoi abitanti hanno saputo sfruttare facendo tesoro dell'abbondanza di legna per avvicinarsi al mondo della falegnameria. Un capitolo a parte merita l’arte dell’intaglio, una tecnica decorativa molto utilizzata per abbellire mobili come le cassapanche in cui l’incisione del legno, con quei pregiati disegni stilizzati, ha raggiunto una specializzazione tale da rendere ogni manufatto una vera e propria opera d’arte.
 
LA TRADIZIONE Famosa tra tutte la cosiddetta cassa barbaricina, un prodotto tipico della Barbagia, regione sita nel centro della Sardegna molto ricca di boschi di castagno da cui è possibile ricavare la materia prima, un legno che, una volta lavorato, dà vita a uno nessuno e centomila oggetti di grande valore artistico ed estetico. Fin dall'antichità questo materiale è stato protagonista assoluto nelle abitazioni delle famiglie sarde il cui arredo era caratterizzato da pochi ed essenziali mobili che rispecchiavano la semplicità della società agro-pastorale: a non mancare mai era però la cassapanca, una sorta di scrigno che veniva utilizzato per conservare la biancheria, la scorta di grano, le coperte e il corredo della sposa. Dal punto di vista estetico la cassa barbaricina presenta la forma di un parallelepipedo e si sviluppa in verticale, è infatti apribile dall'alto con ribalta ed è dotata di due piccoli supporti disposti perpendicolari al fondo della cassa che la mantengono sollevata dal pavimento: a renderla unica è la lavorazione che si ammira sulla superficie del pannello anteriore, costituita da più cornici con moduli intagliati con cura dagli artigiani dell'isola ed è proprio qui che ogni lavoratore poteva dare sfogo alla sua fantasia riproducendo motivi geometrici, naturalistici quali fiori e uccelli stilizzati e ancora cosmologici come il sole. Oggi questa cassapanca, nonostante l'avvento della modernità, sopravvive e rappresenta un patrimonio che merita di essere valorizzato e salvaguardato.
 
LE CARATTERISTICHE Il legno usato per le lavorazioni artigianali è prevalentemente il castagno: in primis è ricco di tannino è dunque intaccabile dal tarlo e, inoltre, l’estrema raffinatezza delle venature lo rende un materiale di grande appeal che ben si presta alla produzione di elementi d'arredo; interessanti anche il noce, il rovere e il ginepro, solitamente lasciati al naturale o dipinti di rosso utilizzando il sangue caldo di alcuni animali al fine di far esaltare gli incavi delle decorazioni.
 
IL TERRITORIO Tante le realtà della Sardegna che permettono di conoscere da vicino il fascino dell'arte dell'intaglio: per familiarizzare con la cultura barbaricina si può fare tappa all'Ecomuseo della montagna sarda o del Gennargentu di Aritzo. Qui, oltre ai costumi tradizionali e alle maschere lignee, trovano spazio gli attrezzi del contadino, del boscaiolo ma anche quelli del falegname-intagliatore oltre a una ricca collezione di casse lignee intagliate. Le cassapanche intarsiate figurano anche al museo di Domus De Maria di Chia, in provincia di Cagliari, affiancandosi all'esposizione di preziosi reperti archeologici.
 
INDIRIZZI La cassapanca non è solo un elemento d’arredo, è infatti parte di un patrimonio di notevole valore artistico e culturale: a Mamoiada, nel cuore della Barbagia, si trova Satodà un’azienda giovane che, dal 1997, si prende cura dell’arredo domestico e, avvalendosi di materiali di prima qualità, produce e decora a mano innumerevoli elementi in grado di portare in casa un tocco di tradizione ma anche di novità. Spostandosi in direzione di Cagliari, in quel di Pirri, in Piazza Italia 4/5, si trova un indirizzo prezioso per tutti gli amanti dell’artigianato quale lo showroom di Antonello Puddu, vero e proprio artigiano del legno che, seguendo le orme del padre, Giorgio Puddu, si è innamorato dell’arte della decorazione ad intaglio del legno dedicando anima e cuore all’artigianato artistico ergo nella produzione di meraviglie come la famosa cassapanca sarda messa a punto con grande attenzione avvalendosi solo di legno di castagno.
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per distretto Barbagia
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100