Cerca nel sito
Museo del Corallo Camo, Ravello

Campania: Ravello, tutto sul corallo

Il Museo del Corallo presso la ditta Camo raccoglie oltre 600 oggetti d'arte tra cui un Cristo su una croce in cristallo risalente al Settecento

Sala Museo del Corallo
©Museo del Corallo Camo
Esposizione del Museo del Corallo Camo
Un’importante tradizione campana è quella della lavorazione del corallo. Il prezioso dono del regno animale sin dalla preistoria incanta con il suo fascino e le sua eleganza oltre che per il valore di porta fortuna di cui è portatore. In Costiera Amalfintana il commercio del corallo è attestato sino dall’IX secolo. Ma è dal 1986 che Ravello ospita il Museo del Corallo. Tutto nasce dalla felice intuizione di Giorgio Filocamo, che decise di custodire il prezioso bagaglio di oggetti antichi e di pregio che erano stati tramandati dalla sua famiglia. Ecco, dunque, che  la sua grande vocazione di corallaio prende vita. Siamo ad Ercolano nel 1955 quando inizia a lavorare ai primi modelli fino ad arrivare ad aprire, a Ravello, la bottega Camo proprio sotto il Duomo.

Leggi anche: I CORALLI DI TORRE DEL GRECO

In una zona retrostante il negozio c’era il laboratorio dove veniva messa in libertà tutta la fantasia e la creatività di Giorgio. che voleva vedere rappresentato il mondo del corallo in quello che è divenuto, con il tempo, il vero e proprio museo. Il Museo del Corallo invita tutti ed è aperto a qualsiasi personalità di visitatore: curiosi ed appassionati, scettici o fiduciosi, amanti del bello e della moda. Chiunque, entrando, respira bellezza ed esperienza ammirando gli oltre 600 oggetti d’arte. Tra questi spicca un Cristo su una croce in cristallo, opera di lavorazione siciliana, datato alla seconda metà del XVII secolo. Si tratta del pezzo più rappresentativo del Museo. La croce, su cui è posta la figura del Cristo, è realizzata di lastre di cristallo di manifattura veneziana databili intorno alla prima metà del XVII secolo. I fregi laterali e le teste d’ angelo, poste ai capicroce, sono di bronzo dorato. Sul basamento rivestito anch’esso di cristallo, sono visibili dei piccoli fiori in lamina d’argento e vetri colorati.

Leggi anche: RAVELLO, CAMERE CON VISTA

Alle spalle, esattamente all’intersezione dei due bracci della croce, si trova una reliquia con sigillo vaticano. L’unicità del pezzo risiede senz’altro nell’incisione del Cristo, ricavata da un solo grande ramo di corallo mediterraneo, con gli occhi richiusi e il capo rivolto al cielo. Altri pezzi importanti sono una tabacchiera Luigi XV e una ricca collezione di cammei. Una curiosità riguarda gli incontri celebri. Durante una visita di Hilary Clinton le vengono presentati numerosi doni, tra i quali fa bella mostra di se il cammeo di Giorgio Filocamo, pezzo unico e prezioso in oro e corallo: un’arpa d’oro che un angioletto in corallo sostiene unitamente ad una gran perla bianca che rappresenta Ravello.

Informazioni
Museo del Corallo Camo
Piazza Duomo 9
Ravello, Sa
Tel: 089/ 857461
e-mail: info@museodelcorallo.com
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Campania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100