Cerca nel sito
Amarelli liquirizia Rossano Calabro Museo della Liquirizia

Calabria: a Rossano secoli di liquirizia

Al Museo Giorgio Amarelli  in esposizione incisioni, documenti, libri ed attrezzi agricoli dedicati al prodotto tipico calabro

Amarelli confezione regalo<br>
©GabrieleTolisano/ Amarellishop.it
Liquirizia Amarelli e altri prodotti
Nella fascia orientale della piana di Sibari, tra la Sila e la costa ionica, si trova la città di Rossano Calabro, in provincia di Cosenza. E’ facile per gli amanti della liquirizia associare questa località ad un nome storico, quello di Amarelli, che qui ha trovato spazio per la fabbrica e il museo dedicato alla gustosa radice. La storia degli Amarelli parte da molto lontano e si perde tra crociate, impegno intellettuale e cultura.

Guarda le FOTO DELLA CALABRIA IONICA

Tutte le vicende ad essa legate si possono vivere nel Museo della Liquirizia Giorgio Amarelli, nato nel 2001 e vincitore non solo del Premio Guggenheim, ma anche di un francobollo ad esso dedicato dalle Poste Italiane nel 2004 nella serie “Il Patrimonio Artistico e Culturale Italiano”. Con visite guidate gratuite, percorsi didattici, convegni a tema, presentazioni di libri e spettacoli teatrali, concerti e rassegne cinematografiche, iniziative tese a promuovere l’azienda e il territorio, un punto informatico che raccoglie oltre mille siti dedicati alla liquirizia, il museo è una tappa fondamentale per meglio comprendere origini, storia e diffusione della liquirizia non solo nel territorio calabrese ma in tutto il mondo. Originato all’interno della storica residenza di impianto tardo quattrocentesco, che è stata sempre dimora e stabilimento produttivo della famiglia, il museo si offre con la sue severità architettonica ingentilita dagli interventi seicenteschi, le stanze antiche, i pavimenti in cotto e acciottolato e anche una piccola chiesa annessa.

Leggi anche: CALABRIA: NELLA LIQUIRIZIA L'ANIMA DOP DELLA COSTA IONICA

Incisioni, documenti, libri, foto d'epoca ma anche attrezzi agricoli, oggetti di vita quotidiana e splendidi abiti antichi sono esposti per testimoniare la vita di una famiglia che valorizza i rami sotterranei delle piante di liquirizia che crescono spontanee sulla costa ionica. Nel 1731 la brillante idea di estrarne il succo con un procedimento esposto al centro della prima galleria, mentre nelle vetrine si raccontano l'organizzazione, la commercializzazione e le prime confezioni. Il percorso continua nella seconda sala e all’esterno con il "Museo Open Air" che ospita una esposizione unica di pezzi industriali d'epoca tutti catalogati. L’Archivio raccoglie documenti della famiglia e dell’impresa dal 1445 ad oggi ed è stato dichiarato dal Ministero dei Beni Culturali un sito di interesse storico particolarmente importante. Ecco quindi come il visitatore ha la possibilità di conoscere le tappe fondamentali che hanno scandito la produzione e la commercializzazione del prodotto, modificata nel corso del tempo anche grazie alle varie invenzioni, ma sempre nel rispetto della natura.

Informazioni
Il Museo è aperto tutti i giorni. Le visite, gratuite, sono guidate e vanno prenotate telefonando al numero 0983/511219 o scrivendo a: info@museodellaliquirizia.it
Indirizzo
SS 106, Contrada Amarelli
87067- Rossano (CS)
Tel: 0983/511219
www.liquiriza.it
Orari di apertura del museo
Orari fino al 30 giugno: alle 9:30 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00
Orari fino al 15 settembre: 10:00; 11:00; 12:00

I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI

IDEE PER IL WEEKEND


*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100