Cerca nel sito
Bardolino Museo del Vino

Bardolino, tutti i segreti del vino in un museo

Il Museo del Vino nell'incantevole cornice tra il Lago di Garda e le colline con i vitigni svela la storia e i segreti dell'enologia

Bardolino Museo del Vino, botti
©Zeni
Botti della Cantina del Museo del Vino F.lli Zeni
Bardolino è una di quelle località immancabili per chi si reca alla scoperta del Lago di Garda. Situato sulla sponda orientale del lago, a circa 30 chilometri da Verona, è protetto dai dolci pendii delle colline moreniche che si aprono al territorio di coltivazione dei vigneto dell’omonimo vino Bardolino. Ecco, dunque, che vale la pena anche la sosta al Museo del Vino allestito all’interno della Cantina F.ll Zeni, in località Costella di Bardolino. E’ dal 1991 che il museo offre una preziosa testimonianza della cultura vitivinicola della zona nonché la possibilità di intraprendere un viaggio affascinante nel mondo dell’enologia e della sua storia. Il percorso museale è diviso in sette aree tematiche, ognuna dedicata ad un passo diverso dei processi della filiera vitivincola: si va dalla coltivazione della vita alla raccolta, dalla trasformazione dell’uva all’imbottigliamento.

Leggi anche: A SCUOLA DI VELA SUL LAGO DI GARDA

Il primo settore è dedicato alla vitiviniocoltura. Sulle pareti sono esposte differenti tipologie di coltivazione della vite e nell’area sono in mostra pompe e soffietti, vecchi erogatori di prodotti a base di zolfo e rame tradizionalmente usati per la cura della vite. L’esposizione comprende anche alcuni esempi di aratro a trazione animale. Il secondo settore è dedicato alle attività relative alle diverse fasi di trasformazione dell’uva in vino. In mostra una pesatrice, alcuni antichi impianti di pigiatura, due vecchi carri utilizzati per il trasporto dell’uva, un rudimentale impianto di appassimento delle uve ed antichi attrezzi del mestiere come grandi imbuti in legno, secchielli in legno di varia misura e gerle per il trasporto del mosto e del vino. Segue l’area di produzione del vino, in cui sono esposti alcuni esempi di attrezzature impiegate durante queste operazioni di cantina: un torchio, alcuni carri, pompe enologiche, tappatrici alcune risalenti al Medioevo.

Leggi anche: CUCINA STELLATA SULLE RIVE DEL GARDA

Si arriva poi al settore completamente dedicato agli attrezzi del bottaio, mestiere a cui oggi pochi si dedicano e per questo considerato ormai una vera e propria arte. La quinta sezione accoglie un’esposizione di attrezzi ed oggetti che richiamano alle origini dell’antica arte della vinificazione, tra cui spicca un complesso di torchiatura risalente al XV secolo. Non può mancare, in un museo dedicato al vino, l’Enoteca, dove si possono degustare al banco tutti i vini della zona compresi altri prodotti tipici tra cui grappe, aceto e olio extravergine di oliva. 

Informazioni 
Museo del Vino - Cantina F.lli Zeni
Via Costabella, 9 - 37011 Bardolino (VR) - 
Lago di Garda - Italia
(t) +39 045 6228331
(f) +39 045 6212702
(e) museodelvino@zeni.it
Per i visitatori individuali e piccoli gruppi di massimo 10 persone l’ingresso è libero.
I gruppi oltre le 10 persone vengono accolti solo su prenotazione e con visita guidata.
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100