Cerca nel sito
HOME  / sport
Liguria trekking Trail di Portofino

San Fruttuoso, trekking a picco sul mare

La traversata tra Portofino e San Fruttuoso è sicuramente un itinerario tra i più belli ed interessanti del Golfo del Tigullio e del Golfo Paradiso.

San Fruttuoso, mare, cinque<br>
wikimedia commons
San Fruttuoso
San Fruttuoso è un antico borgo di pescatori situato lunga la costa ligure nel bel mezzo del Parco Naturale Regionale di Portofino. La rinomata località balneare è raggiungibile solamente via mare o via terra, ma l’accesso è vietato a mezzi motorizzati e risulta estremamente difficile per la due ruote. L’itinerario escursionistico che porta alla scoperta di questo angolo di paradiso ha contribuito a rendere la località celebre lungo tutta la penisola. Un trekking suggestivo ed altrettanto difficile, noto per la bellezza delle sue terrazze panoramiche sospese sul mare. Tanto piacevole quanto impegnativo, infatti, nel mese di dicembre questo sentiero ospita parte del tracciato del Trail di Portofino, una gara internazionale di corsa in montagna.

Si comincia la traversata dal porticciolo di Portofino. La strada pedonale inizia dal porto e sale fra ville, giardini e stupendi panorami, fino alla cappella di S. Sebastiano. L’ampia strada lastricata procede poi irta e tortuosa, trasformandosi in un normale sentiero, fino alle Case del Prato. Con un andamento quasi pianeggiante, ad un’altezza di circa 200mt, l’itinerario continua e si inoltra nel vallone di Ruffinale, per poi salire alla località “Base 0”, dove si comincia il sentiero che raggiunge le “Pietre Strette”. Una volta raggiunta quest’ultima località, si inizia a scendere con stretti tornanti verso la profonda insenatura di San Fruttuoso, circondata da pinete con sottobosco di macchia mediterranea. Dopodiché, bisognerà proseguire verso “La Cheta”, piazzola per l’atterraggio degli elicotteri, e da qui si giungerà al monastero di Capodimone.

Raggiunta la meta, si avrà l’occasione di scoprire un tesoro incastonato in una profonda insenatura, quasi una perla nella frastagliata costa del Monte di Portofino. Una piccola baia, nonché un angolo di paradiso raggiungibile solamente a piedi dove le sue case, l’antico monastero dei benedettini, il torrione e la spiaggetta ciottolosa, sapranno cogliere di sorpresa i più avventurieri.  Il trekking che condurrà gli escursionisti alla scoperta di questa meraviglia avrà durate differenti in base al luogo di partenza: partendo da Camogli la durata è di circa 3 ore. E’ vivamente consigliato affrontare l’itinerario con un buon allenamento in quanto il percorso e le alte temperature estive rendono l’escursione tutto sommato impegnativa.

Una volta raggiunta la splendida baia di S.Fruttuoso di Capodimonte, si potrà trovare ristoro all’ombra della magica abbazia risalente all’anno mille, oggi di proprietà del FAI. Tutt’intorno all’abbazia si potrà godere di un paesaggio fatto di spiagge e di poche casette di pescatori che si specchiano nel blu smeraldo del mare. La leggenda, narra che il Vescovo Fruttuoso, morto sul rogo insieme ai diaconi Eulogio e Augurio, apparve in sogno a cinque monaci e indicò loro il luogo posto sulla costa ligure, in cui dovevano essere sepolti i suoi resti. Il luogo in questione era riconoscibile per tre segni: un drago feroce, una caverna e una limpida fonte d'acqua. I monaci, guidati da un angelo, arrivarono sugli scogli di Capodimonte, dove trovarono il drago, che fu annientato dall'angelo, e gli altri due segni predetti.
Saperne di più su SPORT
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati