Cerca nel sito
HOME  / sport
A Riva di Tures, in Alto Adige

In arrampicata sulle cascate di ghiaccio

Si formano con il congelamento dei corsi d'acqua e diventano pareti da scalare. Una scuola per arrampicarsi con ramponi e piccozze

Arrampicata su ghiaccio
istockphoto.com
Arrampicata su ghiaccio
L'abbassamento delle temperature e l'arrivo dell'inverno scatenano le fantasie degli appassionati di arrampicata sportiva. Dopo aver scalato pareti rocciose per tutta l'estate, è arrivato il momento di cimentarsi con l'arrampicata sul ghiaccio. Dalle Dolomiti alle Alpi Occidentali, a partire da dicembre, è possibile prendere parte a numerosi corsi di introduzione per principianti. L'obiettivo? Imparare a scalare su cascate di ghiaccio, ovvero colate di acqua che, a certe temperature ed in particolari condizioni, solidificano e danno vita a spettacolari pareti da scalare. Esistono scuole che insegnano a utilizzare le attrezzature e familiarizzare con le tecniche di scalata. E che consentono di organizzare vacanza all'insegna dello sport outdoor.


Dalle Cime del Campo - una volta chiamate Cime del Cristallo - sulle Alpi Retiche, alla Principessa Sospesa  della Val Travenanzes, in Veneto nei pressi di Cortina, per gli appassionati di arrampicata su ghiaccio le vie da scalare sono tante e molto suggestive. Ma per i principianti che devono apprendere i rudimenti di questo tipo di attività alpinistica è opportuno seguire un corso base. Dolomiti Outdoor, scuola di guide esperte nelle escursioni su ghiaccio, propone un pacchetto di 4 giorni, spalmabili su due weekend, per gruppi composti da un massimo di 4 persone. 

Per la neve una selezione di guanti per tenersi al caldo.

La full immersion si tiene nella zona di Riva di Tures, sulle Dolomiti del Brenta, in provincia di Bolzano, a quota 1370 metri e non lontano dal confine con l'Austria. Dopo aver appreso la teoria sulle specifiche difficoltà del ghiaccio e sulla sicurezza in cordata, si va sul campo attraverso brevi salite monotiro. Ovvero vie brevi, lunghe la metà della corda, seguite da un immediata discesa. Primi approcci utili, si fa per dire, per rompere il ghiaccio. Per coloro che non sono affatto pratici dell'arrampicata le guide introducono all'uso dell'imbragatura, delle corde e dei moschettoni. Successivamente, o per chi già ha un minimo di esperienza su roccia, si passa all'attrezzatura da ghiaccio.  I ramponi da cascata e le piccozze, sono gli strumenti del mestiere, cui devono necessariamente aggiungersi tecniche specifiche per la scalata su ghiaccio. Il costo del corso è di € 370 a persona.
Saperne di più su SPORT
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati