Cerca nel sito
HOME  / sport
Sciare sul Monte Rosa

Dove fare scialpinismo in Valle d'Aosta

Tra le imprese più difficili, c'è la salita in vetta al Gran Paradiso a quota 4000. Itinerari, offerte e informazioni utili per gli appassionati di montagna estrema.

Scialpinismo Valle d'Aosta
©Ass.to regionale del turismo Valle d'Aosta - Davide Camisasca
Passione autentica per la montagna, buon allenamento, voglia di mettersi alla prova. Sono i punti di partenza per chi intende cimentarsi nello scialpinismo, sport per molti ma non per tutti, che in Valle d’Aosta è molto in voga e viene praticato sette mesi all’anno, da novembre a giugno. In questa regione, teatro di grandi competizioni come il mitico Trofeo Mezzalama, la grande varietà di itinerari consente a tutti di trovare gite adatte alla propria capacità sciistica e atletica: dalle salite di un paio d'ore ai percorsi di più giorni sui ghiacciai. Le vette raggiungibili con gli sci sono molte, e tra queste c'è il Gran Paradiso, unico “4000” interamente in territorio italiano. Il pacchetto “scialpinismo nel Parco del Gran Paradiso” prevede gite adatte a sci alpinisti ben allenati nelle sue valli: Cogne, Valsavarenche e Rhêmes. Monterosa Travel propone pacchetti di 5 notti a partire da 580 euro.

Grazie alla funivia di Indren, ai confortevoli rifugi e ai ghiacciai a breve distanza, il Monte Rosa è una delle mete ideali per lo scialpinismo primaverile in alta montagna, anche in questo caso pacchetti ad hoc di 3 notti da 425 euro sono offerti dall’operatore locale. Info e prenotazioni: Monterosa Travel tel. 0125 366019- info@guidemonterosa.com.

Un altro itinerario molto suggestivo e impegnativo nella valle più selvaggia della regione è il tour dei 4 rifugi in Valpelline. In questo caso 5 notti a partire da 650 euro grazie a NaturaValp. Informazioni e prenotazioni: 3470330713 / 3386949601 info@naturavalp.it, www.naturavalp.it. Per chi è alle prime armi, la Valle del Gran San Bernardo e la Valpelline offrono itinerari adatti a tutti i livelli e Monterosa Travel suggerisce 4 notti a partire da  550 euro. Al contrario, per i più navigati nel campo, c’è il Trofeo Mezzalama (www.trofeomezzalama.org). La “maratona bianca” quest’anno avrà luogo il 27 aprile. Tre componenti per ciascuna squadra gareggeranno insieme in “cordata” lungo un percorso di alta montagna lungo 45 chilometri. Un percorso che supera in più occasioni i 4000 metri. Non una semplice gara di scialpinismo, ma una vera e propria sfida, prima contro se stessi, poi contro gli altri.

L‘antefatto che ha innescato la storia della “maratona bianca” sui ghiacciai del Monte Rosa è stata la morte sotto una valanga nelle Alpi Breonie presso Vipiteno (Bolzano) di Ottorino Mezzalama, pioniere dello scialpinismo. La prima edizione risale al 28 maggio 1931 quando i compagni del Club Alpino Accademico Italiano, del Cai Torino e dello Ski Club Torino, con l‘aiuto del quotidiano La Stampa organizzano sul Monte Rosa una gara di scialpinismo “estrema“, al livello del “sesto grado“, allora considerato il limite delle difficoltà alpinistiche. Il pacchetto “sulle tracce del Mezzalama”(Monterosa Travel) permette di ripercorrere le tappe della mitica gara di scialpinismo in base al livello sciistico dei partecipanti: 3 notti a partire da 550.  

Maggiori informazioni: www.lovevda.it 


SULLA VETTA, NEL RIFUGIO PIU' ALTO D'EUROPA: Amato, contestato, apprezzato e odiato: la Capanna Osservatorio Rifugio Margherita svetta contro il cielo, a quota 4554 metri.

TRA I RIFUGI DEL MONTE ROSA: LE FOTO


Saperne di più su SPORT
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati