Cerca nel sito
HOME  / sport
Sul percorso allestiti abbeveratoi, aree di sosta e rifugi

A cavallo sul Gran Sasso, l'ippovia più lunga d'Italia

Oltre 3oo chilometri di itinerario attrezzato per il trekking in sella. Nel Parco Naturale tra bellezze ambientali e storiche

Ippovia del Gran Sasso
courtesy of gransassolagapark.it
Ippovia del Gran Sasso
Per gli appassionati delle escursioni a cavallo l'ippovia del Gran Sasso è tra le mete imperdibili per l'estate 2019. Nell'omonimo Parco Naturale e del Massiccio che lo domina, nel cuore del verdissimo Abruzzo, l'ippovia è un lunghissimo anello della lunghezza di oltre 300 km. Attraversa 3 province e 11 distretti turistico-ambientali e rappresenta il più lungo tracciato oggi esistente sul territorio italiano. Quasi esclusivamente dedicato alle passeggiate in sella ai nostri amati quadrupedi.

Una traversata articolata in sentieri, strade bianche, mulattiere, e diramazioni che consentono di accorciare il circuito o percorrerne solo una parte tornando più rapidamente al punto di partenza. Insomma un vero paradiso per gli escursionisti a cavallo, che potranno ammirare la bellezza e il patrimonio ambientale e culturale del Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga. La caratteristica principale dell'ippovia è la presenta di punti di utilità particolarmente adatti agli escursionisti e ai loro cavalli. Lungo il percorso sono infatti presenti 9 abbeveratoi - vecchie strutture appositamente ristrutturate - altrettante aree di sosta attrezzata con punti fuoco e 2 rifugi di montagna. In questo modo risulterà più comodo organizzare un trekking di più giorni.

LEGGI ANCHE: Caschi per andare a cavallo

Diversi gli itinerari disponibili e tracciate nelle mappe dell'ippovia. Nel versante teramano il tratto più significativo è quello più selvaggio e avventuroso. Dalle pendici settentrionali del Gran Sasso ci si può muovere verso Rigopiano, in direzione est, o Nerito e Cortino. Sul versante aquilano, invece, oltre ai panorami e alla natura emerge il patrimonio storico-artistico della zona. E' possibile incontrare borghi dal fascino indiscusso come Santo Stefano di Sessanio, Castelvecchio Calvisio, Castel del Monte, Calascio, Barisciano, nonché centri imponenti come Capestrano, famoso per il suo guerriero italico. Nel pescarese infine, l'ippovia del Gran Sasso attraversa la vallata di Rigopiano e la Val d'Angri, famosa per la presenza dei camosci, e la zona di Farindola, nota per la produzione del pecorino.
Saperne di più su SPORT
Correlati per territorio
Seguici su:
Natale
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati