Cerca nel sito
Mercatini Natale 2014 vacanze viaggi capodanno 2015
parco nazionale d'Abruzzo capodanno trekking eventi escursioni

Abruzzo: Capodanno da lupi, con le ciaspole

Il Parco Nazionale d'Abruzzo invita a festeggiare l'arrivo del nuovo anno in mezzo alla natura tra creature dei boschi, lunghe passeggiate nella neve e borghi pieni di fascino

parco nazionale abruzzo neve inverno escursioni
©Thinkstock
Il Parco Nazionale d'Abruzzo sotto la neve
Se la scelta tra il Capodanno in famiglia oppure con gli amici, in casa oppure in un locale dovesse trasformarsi in un vero dilemma e se, con il Natale ormai passato, ancora non si fossero ancora fatti progetti per la prima notte del nuovo anno, la soluzione potrebbe essere quella di festeggiarla in maniera alternativa, magari in mezzo alla natura alla scoperta di animali selvatici e paesaggi innevati. Il Parco Nazionale d'Abruzzo è la soluzione migliore per festeggiare il nuovo anno all'insegna della bellezza e dell'aria pura di uno dei Parchi più affascinanti del nostro Paese, grazie alle numerose iniziative e alle proposte di soggiorno dedicate proprio al Capodanno ormai alle porte. Tra lunghe passeggiate con le ciaspole, gustosi sapori della tradizione locale e affascinanti creature dei boschi, le Feste non sono mai state così cariche di atmosfera.

Per un vero Capodanno "da lupi", ad esempio, l'appuntamento è Pescasseroli, per un soggiorno dedicato al Lupo Appenninico che tra le valli del Parco ha trovato il proprio habitat ideale. Ogni giorno trascorre veloce tra lunghe passeggiate alla ricerca degli animali e delle tracce che hanno lasciato sul territorio, che culminano con una suggestiva escursione in notturna il 31 dicembre prima di prendere parte al cenone di fine anno. Ogni uscita è accompagnata da una guida esperta che, oltre ad aiutare a conoscere qualcosa di più sui lupi che popolano il parco attraverso la visita all'area faunistica del Lupo Appenninco, accompagna i partecipanti alla scoperta di alcuni siti di elevato fascino naturalistico come la Riserva Integrale della Camosciara, il Bosco di Decontra, le Cascate delle ninfe e delle Tre Cannelle, il secolare bosco di faggio della Difesa di Pescasseroli e, per chi si trattiene un giorno in più, anche la Val di Fondillo e le Riserve Basale della Tornareccia. E al rientro in albergo, è un piacere festeggiare godendo delle bellezze dell'antico borgo di Pescasseroli.

Per chi desidera, invece, sperimentare a pieno il fascino della vita di montagna, il Capodanno in rifugio potrebbe essere la scelta vincente. Riscaldati dal sacco a pelo condividendo l'alloggio con i propri compagni di viaggio, si riscopre il piacere del vero contatto con la natura e della voglia di esplorare e scoprire gli angoli più nascosti del territorio. Durante il giorno si cammina nella neve, visitando luoghi come il Pianoro Le Forme, il Pianoro Biscurri ai piedi del Monte Meta, i boschi del Monte Meta tra camosci, cervi e caprioli da ammirare e fotografare, oltre a siti di elevato interesse storico e culturale come Castel San Vincenzo e Scapoli, dove ancora si producono artigianalmente le zampogne. La sera ci si riunisce nel rifugio riscaldandosi davanti al camino sorseggiando una tazza di tisana di rosa canina ripensando alle emozioni di queste splendide giornate trascorse in una delle aree meno turistiche del Parco.

Gli appassionati di trekking con le ciaspole ai piedi possono, invece, contare su un divertente soggiorno di Capodanno su misura per loro. Alloggiando in un albergo di Civitella Alfedana, si parte ogni giorno, per quattro giorni, alla scoperta di alcuni siti particolarmente affascinanti. Si prende parte alla suggestiva fiaccolata di fine anno in programma il 30 dicembre, si cammina in alcune zone del Parco particolarmente suggestive potendo scegliere tra percorsi "soft", come quelli alla volta della Valle Jannanghera, della Riserva Integrale della Camosciara, o dello stazzo di Zio Mass, e percorsi "hard", come quelli che conducono al Lago Vivo, alla Val di Rose, e al Valico dello Scalone. Il tutto festeggiando il Capodanno tra i colori, i profumi e i sapori di un cenone tradizionale e le atmosfere conviviali di una classica tombolata.

E per tutti i visitatori a cui basta vivere una sola giornata di relax all'insegna della natura, l'appuntamento è, invece, giovedì 1 gennaio presso il Rifugio lo Scoiattolo a Passo Godi per prendere parte ad una ciaspolata di sei ore con polenta per festeggiare in maniera gustosa e divertente l'anno appena incominciato.

Leggi anche:
Molise tra zampogne e domus romane
Abruzzo da scoprire pedalando


*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook



Saperne di più su Mercatini Natale 2014 vacanze viaggi capodanno 2015
Correlati per regione Molise
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati