Cerca nel sito
Narni sotterranea e monumenti

Umbria, i segreti di Narni Sotterranea

Arte e storia che si fondono nel sottosuolo della città umbra: alla scoperta di chiese affrescate, cisterne, mosaici ed acquedotti dell’antica Narnia

Altare chiesa antica di Narni Sotterranea
©Italia Sotterranea
Narni Sotterranea, altare
Tra le numerose cittadine umbre tutte da scoprire Narni ha molto da offrire, con i suoi numerosi ed interessanti monumenti. Nella Cattedrale romanica si trovano le opere del Rossellino e di altri artisti, la duecentesca Chiesa di San Francesco custodisce diversi affreschi di scuola locale, il Palazzo dei Priori svetta imponente nell’omonima piazza medievale dove si trova anche il Palazzo Comunale, entrambi del Duecento. In quest’ultimo, costruito con l’unione di tre torri, vi si possono ammirare l’Incoronazione della Vergine del Ghirlandaio, il San Francesco Stigmatizzato dello Spagna, l’Annunciazione di Benozzo Gozzoli e una Mummia Egizia del IV secolo a.C.

Leggi anche: TREKKING NELLA NATURA IN UMBRIA: 5 ITINERARI 

Ma oltre ad altri bei palazzi, antiche chiese e alla Rocca Albornoz, Narni possiede un vero e proprio tesoro nel sottosuolo, ovvero l’antica città di Narnia che appassiona non solo gli amanti di arte e di storia ma anche chi abbia voglia di intraprendere un viaggio in un’altra dimensione. Narni Sotterranea si propone con visite guidate per scoprire un gran numero di ambienti sotto terra che vanno dalle chiese affrescate alle cisterne. Il percorso incomincia dal Convento di San Domenico, con l’ingresso in una chiesa del XII secolo dove sono conservati alcuni degli affreschi più antichi della città. Si passa poi a visitare un locale dove è contenuta una cisterna romana che anticamente abbelliva una domus: in questa sala si viene catapultati, grazie a speciali effetti, in un mondo virtuale fatto di cunicoli che portano alla scoperta dell’acquedotto Romano della Formina.

Leggi anche: UMBRIA: IL CUORE VERDE DELL'ITALIA E' DOP

Successivamente, dopo aver percorso un lungo corridoio, si arriva in una grande sala sede del Tribunale dell’Inquisizione, dove avvenivano gli interrogatori e per questo chiamata Stanza dei Tormenti. Nella piccola cella limitrofa si possono vedere i graffiti alle pareti che documentano le sofferenze patite dagli inquisiti. Gli scavi archeologici hanno riportato alla luce anche una cripta del XII secolo e l’abside dell’antica chiesa di Santa Maria Maggiore, quella che una volta era la cattedrale della città, dove si ammira uno splendido mosaico bizantino. Visitando Narni e i suoi dintorni ricchi di meravigliosi paesaggi dove non mancano diversi castelli che sorgono sulle colline non si può fare a meno di  pensare all’avvincente favola dello scrittore Lews Le Cronache di Narnia, nel cui film omonimo si possono riconoscere alcuni tratti che caratterizzano la città. 
 
Scopri tutti i MONUMENTI D’ITALIA
 
Saperne di più su Segreti d'Italia
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati