Cerca nel sito
Savona Santuario mariano di Nostra Signora della Misericordia

Savona: cosa nasconde il Santuario di Nostra Signora della Misericordia

Il santuario mariano dall’imponente e particolare architettura è il primo esempio di barocco italiano

 Savona Santuario
© di Antonello Piccone. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons
Savona, facciata e piazza del Santuario di Nostra Signora delle Misericordia
Non in molti pensano a Savona come destinazione turistica, eppure a ben guardare anche la città della Riviera Ligure offre ben più del suo grande ed importante porto. Storia e bellezze naturali non deludono, merito anche del riconoscimento europeo della Bandiera Blu per quel che riguarda le spiagge, tra le migliori in Italia. Il centro medievale si sviluppa poco lontano dal porto e trova la sua attrazione principale nella Fortezza di Primar, a sud della Darsena Vecchia, una roccaforte del Cinquecento affacciata sul mare. Ci sono poi una serie di torri lungo le stradine, di cui le più interessanti sono la quattrocentesca Torretta, la Torre del Brandale, la Torre dei Corsi o la Torre Pancalda. Savona ospita anche una propria Cappella Sistina, voluta per onorare Papa Sisto, adiacente alla Cattedrale dell’Assunta, celebre per la bella facciata neobarocca, per il coro ligneo e per le opere d’arte sacra custodite all’interno.

Leggi anche: NOLI, SAN PARAGORIO GIOIELLO ARCHITETTONICO DELLA LIGURIA 

Ma tra le chiese spicca anche lo splendido Santuario mariano di Nostra Signora della Misericordia, che si trova a circa 6 chilometri dalla città. Sorto in località Santuario e dedicato alla Vergine Maria, il complesso si è sviluppato intorno alla chiesa edificata nel 1536 sul luogo dell’apparizione della Madonna al beato Antonio Botta, progettato in stile rinascimentale da Antonio Pace Sormano: è un tipico esempio di primo barocco italiano, anche se dalla struttura anomala: si presenta infatti costruita su tre livelli, navata, cripta e presbiterio, in ricordo della cattedrale romanica distrutta dai Genovesi per costruire la Fortezza del Priamar. La facciata barocca a tre porte è opera di Taddeo Carlone, con tre nicchie dove sono collocate le statue di San Giovanni Battista, di San Giovanni apostolo ed evangelista e della Vergine.  

Leggi anche: LIGURIA DA MANGIARE: 5 SPECIALITA' DA LECCARSI I BAFFI

L’interno, riccamente decorato da altri architetti ed artisti dell’epoca, ospita diverse opere d’arte: l’altare del Bernini, una grande tela del Domenichino, la statua della Madonna di Misericordia nella cripta, gli affreschi settecenteschi della volta e della cupola del pittore Bernardo Castello. Ci sono poi quattro altari marmorei sulla navata sinistra e in quella destra, tra cui quello dedicato alla Madonna delle Neve con un pala del 1610, quello della Visitazione a parallelepipedo con decorazioni floreali e quello dell’Immacolata Concezione. Nel santuario mariano è collocato anche il Museo del Tesoro, con tutti gli ex voto ed oggetti sacri che sono stati collezionati nel tempo. 
 
Scopri tutti i MONUMENTI D’ITALIA
 
Saperne di più su Segreti d'Italia
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100