Cerca nel sito
Zurigo weekend mappa cosa vedere informazioni utili

Zurigo: 5 consigli per organizzare un weekend

Cosa fare per vivere al meglio un fine settimana nell'eclettica città svizzera. 

Panorama di Zurigo
©iStockphoto
Veduta del centro storico di Zurigo con fiume Limmat
COME ARRIVARE Zurigo, al centro dell’Europa, è facilmente raggiungibile grazie all’aeroporto internazionale, agli eccellenti collegamenti ferroviari e alla rete stradale ben strutturata. Dall’aeroporto dove atterrano numerose compagnie di bandiera e low cost, si raggiungono tutte le principali città e ed aeree turistiche: al centro si arriva facilmente con il treno in soli dieci minuti, ma è possibile anche il collegamento in tram con la linea 10 che impiega circa 35 minuti, con la navetta che impiega circa 40 minuti o in taxi, che raggiunge le zone centrali in un quarto d’ora. 

COSA VEDERE Ricca di importanti testimonianze storiche ed artistiche, Zurigo vanta uno dei centri più alla moda d’Europa. La città si sviluppa all’estremità settentrionale del Lago di Zurigo, mentre il fiume Limmat, scorrendo da nord a sud, taglia a metà il centro storico. Nel quartiere di Niederdorf si concentra la maggior parte dei caffè e dei ristoranti, mentre sulla riva occidentale l’elegante via dello shopping, la Bahnhofstrasse, collega la stazione ferroviaria al lago. La parte dove una volta si trovavano i vecchi edifici industriali, la Zuri West,  è diventata oggi una delle zone più alla moda che offre un’ampia gamma di attività. La chiesa più antica è quella di San Pietro, risalente all’857 d. C, caratterizzata dall’alto campanile ornato da un orologio di 8 metri, tra i più grandi d’Europa. Altro importante luogo di culto è la duecentesca Cattedrale Fraumuster, celebre per le sue vetrate istoriate dell’abside realizzate da Marc Chagall. Il Grossmunster è l’antico Duomo dalla struttura romanica intitolato ai due Santi patroni Regula e Felix, caratterizzato dalle torri gotiche che troneggiano ai lati della facciata e dalle cupole barocche. Tra i musei di spicco il Kunsthaus, il museo di arte antica, moderna e contemporanea dove sono esposte collezioni artistiche molto diverse tra loro; la Collezione Buhrle, la fondazione di arte moderna che ha trovato sede in una villa ottocentesca; il Beyer Museum, piccolo museo incentrato sulla misurazione del tempo. Gli appassionati di architettura non possono perdere la visita al Padiglione di Le Corbusier e Museo Heidi Weber mentre chi ama la lettura non può mancare la James Joyce Foundation dedicata al grande scrittore irlandese che proprio durante la sua permanenza a Zurigo scrisse l’Ulisse. 

Leggi anche: CELEBRANDO IL DADAISMO A ZURIGO

DA SAPERE Il periodo migliore per una visita a Zurigo è durante la bella stagione, dalla primavera inoltrata, ovvero da fine maggio, fino a settembre quando la città offre il meglio di se non solo per il clima mite ma anche per le tante occasioni di svago e divertimento. Per chi ha voglia di affrontare l’inverno rigido e un clima non propriamente accogliente vale la pena visitarla anche durante il periodo natalizio, quando i mercatini di Natale la rendono ancora più affascinante.

COSA COMPRARE La convenienza per gli acquisti si trova soprattutto sui generi di lusso, tra cui i celebri orologi di marca, ma a Zurigo è piacevole anche girare per i mercatini delle pulci dove si possono trovare creazioni di bigiotteria ed accessori per la casa di alto design. La fama della Svizzera arriva anche dai formaggi, dalla cioccolata, dai coltellini multiuso tascabili, dai pizzi e dalle stoffe di San Gallo oltre che dai soprammobili e dai gadget di legno intagliato. 

COSA EVITARE In Svizzera è ottima l’acqua potabile del rubinetto, da 90 a 1000 volte più ecologica dell’acqua minerale in bottiglia, che sarebbe meglio evitare anche perché piuttosto cara. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati