Cerca nel sito
viaggi messico Yucatan riviera maya inverno 2014

Yucatan, bagno con gli squali balena

Dalle incantevoli spiagge ai siti archeologici, la penisola dello Yucatan è una di quelle mete che vale la pena visitare almeno una volta nella vita. Ecco come fare

Rovine di Uxmal
Courtesy of jejim©Thinkstock
Famosa in tutto il mondo per ospitare le imponenti rovine della civiltà precolombiana Maya, la penisola dello Yucatan si adagia tra il Mar dei Caraibi e il Golfo del Messico, formando un equilatero compatto di rocce calcaree che pare essere il risultato della meteora che colpì la terra oltre 65 milioni di anni fa.

FOTO: LO YUCATAN DEI MAYA E DELLE IMMERSIONI

PERCHE’ ANDARE. Innanzi tutto lo Yucatan offre spiagge meravigliose che attirano turisti da tutte le parti del mondo, americani soprattutto, lambite da acque turchesi. La natura regala esperienze incredibili come i cenotes, le cavità sotterranee con acqua permanente dove è possibile effettuare escursioni tra le rocce. E poi i numerosi siti archeologici sul territorio maya rappresentano l’altra grande risorsa di questa parte di Messico.

DA NON PERDERE. Le classiche escursioni comprendono i siti archeologici di Chichen itzà, Ek Balam, Tulum e Coba. Chichen Itza dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, è stata anche inserita nella lista delle Sette Meraviglie del Mondo. Occupa un’area di 6,5 chilometri quadrati  e comprende due zone architettoniche ben distinte, quella sud che risale al VII secolo ed è tra le prime costruzioni in stile Maya e la zona centrale che venne costruita sotto i Toltechi intorno al X secolo. Altro luogo Patrimonio dell’Unesco è la riserva della Biosfera di Sian Ka’an, nello stato di Quintana Roo: è una riserva che si snoda tra la barriera corallina e la terraferma e comprende anche 23 siti archeologici. Da non perdere l’esperienza di un suggestivo bagno nei caratteristici cenote, le ampie grotte ornate da stalattiti e stalagmiti, caratterizzati anche da stretti cunicoli e lunghi fiumi sotterranei, con acqua chiarissima che consente immersioni e snorkelling. I cenoti più famosi sono quelli di Mayan Blue, Naharon, Carwash, Grand Cenote, Dos Ojos, Ponderos e Temple of Doom. Per immersioni in mare verso pareti più profonde il luogo giusto è Cozumel, una delle isole più note per il turismo subacqueo, mentre ad Akumal si può fare il bagno insieme alle tartarughe marine. Chi preferisce avventurarsi tra gli squali balena è l’Isola Holbox la destinazione, calcolando che gli enormi mammiferi si nutrono solo di plancton risulta essere un’esperienza sicura.

LA RIVIERA DEI SOGNI

COSA PORTARE. Bastano pochi vestiti visto il clima caldo di febbraio: non solo costumi da bagno, cappello, parei, infradito e naturalmente una buona crema solare, ma anche capi adatti per visitare le città perché girare in panatloncini corti risulta sconveniente. Scarpe comode sono necessarie per le escursioni e non deve mancare un pullover o una felpa per i ristoranti o i pullman dove l’aria condizionata crea un clima gelido.

CON CHI ANDARE.
Sono numerosi i Tour Operator che organizzano pacchetti tutto compreso. Logitravel propone varie soluzioni che vanno dal volo più albergo a partire da 846 euro a persona fino ad una settimana in albergo a 5 stelle tutto incluso che parte da 2257 euro. Chi preferisce un viaggio Fai da te può scegliere un volo low cost, come quelli che partono da Verona per Merida che si possono trovare anche a meno di 600 euro, operati da diverse compagnie aree che però includono vari scali.

CURIOSITA’. Leggenda narra che il nome Yucatan sia nato per un fraintendimento che risale all’epoca degli spagnoli, quando si trovarono per caso vicino a numerosi edifici maya sparsi lungo la costa e si domandarono, nella loro lingua, chi fossero quelle popolazioni. I maya risposero: "Ci-u-than" ovvero "non vi capiamo" e con il passare del tempo "Ci-u-than" divenne Yucatan.

FOTO: LO YUCATAN DEI MAYA E DELLE IMMERSIONI
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Messico
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati