Cerca nel sito
Varo location film Villeggianti Bruni Tedeschi Costa Azzurra Cap Negre

Valeria Bruni Tedeschi apre la sua casa ai Villeggianti

L'attrice e regista italiana porta il suo ultimo film sulla Costa Azzurra che l'ha vista crescere

Lucky Red
Deve essere stato un ferragosto molto speciale quello del 2017 per Valeria Bruni Tedeschi. Intanto per averlo passato su un set, quello del suo quarto film da regista: I villeggianti, che dal 7 marzo sarà finalmente nelle sale italiane dopo esser stato a lungo rimandato. Ma soprattutto per aver riportato in vita la villa di famiglia, quella nella quale dal 1962 i Bruni Tedeschi continuano a tornare, e che a tutt'oggi sembra essere "l'unica casa che non abbiamo lasciato" (come la definì la madre, la pianista e attrice Marisa Borini). In una copia di quella grande e bella proprietà, situata in uno degli angoli più belli e naturali della Costa Azzurra, la regista e autrice nata a Torino - e successivamente naturalizzata francese - ha ambientato una storia fortemente autobiografica, come spesso fa, nella quale ha voluto accanto a sé molti dei suoi più cari amici.



In un posto che sembra essere fuori dal tempo e protetto dal mondo, Anna (Valeria Bruni Tedeschi) arriva con sua figlia per qualche giorno di vacanza. In mezzo alla sua famiglia, ai loro amici e al personale di servizio, Anna deve gestire la sua recente separazione e la scrittura del suo prossimo film. Dietro le risate, la rabbia, i segreti, nascono rapporti di supremazia, paure e desideri. Ognuno si tappa le orecchie dai rumori del mondo e deve arrangiarsi con il mistero della propria esistenza

Realtà e fantasia, finzione e memorie si mescolano - come d'abitudine nei suoi film - in questa commedia agrodolce, non a caso presentata come "Un’autobiografia immaginaria" in occasione dell'anteprima Fuori Concorso tenutasi alla 75ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il 5 settembre scorso. A dimostrarlo la presenza nel cast degli amici Valeria Golino, Riccardo Scamarcio e Noémie Lvovsky, qui al fianco dei vari Pierre Arditi, Yolande Moreau, Laurent Stocker, Bruno Raffaelli e - in particolare - della stessa madre della regista, nei panni della genitrice della protagonista, Louisa, sua zia, la 94enne Gigi Morini, e la figlia decenne Oumy Bruni Garrel adottata con l'ex compagno.

Consigli.it per voi: Grasse, suggestiva città dei profumi in Provenza

"Penso di essere fortunata per avere persone intorno a me che mi capiscono - aveva dichiarato all'epoca la Bruni Tedeschi. - La fortuna che ho è che lavoro, famiglia e amicizia si confondono". E ora anche le location, visto che a parte le scene della crisi di coppia girate principalmente a Parigi e quelle dell'Hôpital Charles Foix di Ivry-sur-Saine, l'azione si sposta quasi completamente sulla Costa Azzurra, nel dipartimento di Varo, tra Nizza e Marsiglia.



Ancor più, sarebbe però il caso di parlare di Le Pradet e Hyères, e della villa scelta per rappresentare fedelmente la residenza familiare estiva di Cap Nègre, non lontano da Saint Tropez. Quella che prima della II Guerra Mondiale qualcuno chiamava Chateau de Faraghi, e che oggi resiste, con le sue torri, tra la foresta di pini circostante e l'insenatura su cui si affaccia dall'alto del promontorio roccioso che la ospita. E che sovrasta l'accesso via mare, alternativo a quello cittadino dal lato di Le Lavandou.

Consigli.it per voi: Saint-Jean-Cap-Ferrat, dieci strutture da sogno

Ancor più eclatante, quindi, che la 'nostra' Valeria ci abbia invitato in un luogo tanto personale e magico… Quello che l'ha ispirata, quella nella quale ha trascorso "tutte le sue vacanze", un luogo che la stessa artista descrive così nelle note del suo film: "Le rocce, gli alberi, il mare, la casa, tutto è là, immutabile, mentre gli anni passano. E la storia resta sullo sfondo, anche se forse non troppo lontana, va avanti, violenta e folle. Mi piaceva raccontare la vita di un gruppo di persone in quella casa, la famiglia dei proprietari, gli amici e i domestici, la solitudine che prova ciascuno nonostante si trovi insieme ad altri, i rapporti di forza, le paure, la vergogna, la ribellione, i desideri, gli amori".

 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati