Cerca nel sito
Uruguay informazioni utili e attrazioni

Uruguay: 5 cose da sapere prima di partire

E' stato nominato Paese dell’Anno 2014 e ha sempre più da offrire: ecco alcuni consigli utili per organizzare il viaggio

Palazzo Salvo<br>
© iStockphoto
Palazzo Salvo, Montevideo
Brasile, Argentina a Oceano Atlantico sono i confini dell’Uruguay, paese dalla storia coloniale difficile viste le continue contese tra spagnoli e portoghesi e le resistenze della tribù locale.

PERCHE’ ANDARE. Oggi l’Uruguay, nonostante non venga menzionato spesso come destinazione per un viaggio nell’America del Sud, è uno stato sicuro che ha molto da offrire: si tratti delle località balneari, della intrigata capitale, di città da scoprire ricche di attrazioni, ma anche della possibilità di svolgere varie attività e di lasciarsi contagiare dalla vivacità delle feste e degli eventi folcloristici. Per non parlare del patrimonio naturale con le grandi riserve protette.

DA NON PERDERE Montevideo è una pittoresca città cosmpolita estesa sul Rio de La Plata, con strade e palazzi che fondono lo stile italiano all’architettura coloniale ed all’art deco. La Città Vecchia è stata costruita su una penisola in prossimità del porto ed è delimitata sulla parte orientale dalla sontuosa Plaza Independencia, dove si orge maestoso il Palcio Salvo che, costruito nel 1927, era il più alto del Sudamerica con i suoi 26 piani. Ad ovest del centro storico sorgono Palza Constitucion, il Cabildo, splendido palazzo dall’imponente facciata neoclassica, l’Iglesia Matriz che costituisce l’edificio pubblico più antico della capitale. Tra i musei spiccano il Museo del Gaucho y de la Moneda e il Museo Historico National. Altre città importanti sono Maldonado, che ha ben conservato alcuni edifici coloniali; Colonia del Sacramento, sorta di fronte a Buenos Aires sulla riva opposta del Rio de la Plata, caratterizzata dalle strette stradine acciottolate e Colonia Suiza, noto per la produzione del formaggio e per essere stata fondata dagli immigrati svizzeri. Oltre alle splendide spiagge del litorale, la natura gioca un ruolo di primo piano grazie alle grandi riserve protette ospitate nel paese che offrono spettacoli straordinari. Il Parque Anchorena, il Parque Nacional Santa Teresa, l’Humedales del Este con le sue lagune incontaminate ospitano una grande varietà di animali e specie arboree.

Leggi anche: MONTEVIDEO, OLTRE GARIBALDI

CON CHI ANDARE L’operatore Ruta 40 propone due diversi pacchetti di viaggio per andare alla scoperta dell’Uruguay. “Autentico Uruguay” è un tour di 10 giorni che a partire da 3375 euro a persona porta da Buenos Aires a Colonia de Sacramento, Montevideo, San Pedro de Timote e su richiesta a Punta del Este. “Uruguay a cavallo: the Painted Birds Tour” offre un programma a cavallo di 8 giorni nella provincia costiera della Rocha, l’area protetta e Riserva Mondiale della Biosfera, dove si vive lo stretto contatto con la natura a partire da 3279 euro a persona.

COSA PORTARE In genere il clima è mite con estati calde, con precipitazioni durante tutto il corso dell’anno. Essendo nell’emisfero sud le stagioni sono invertite rispetto all’Europa. Ecco dunque che chi si prepara a partire in questo periodo, tra ottobre e novembre, sappia che troverà la Primavera ed è opportuno vestirsi da mezza stagione, avendo sempre a portata di mano scarpe comode, una felpa e un impermeabile.

CURIOSITA’ Non in molti pensano all’Uruguay come destinazione per il turismo termale: eppure il paese conta una rete eccellente di sorgenti di acque calde naturali, a nord-ovest, in prossimità del fiume Uruguay, dove la fonte che le alimenta è la "falda acquifera Guarani" che condivide con i paesi vicini: si tratta della riserva sotterranea di acqua dolce più grande del mondo . Le terme più note sono Arapey, Salto Grande, Dayman, San Nicanor, il Guaviyú e Almiron.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100