Cerca nel sito
Tunisia: villaggi da scoprire

Tunisia: villaggi da scoprire

Affascinante borgo marinaro della Tunisia settentrionale, Sidi Bou Said colpisce con il magnifico colpo d'occhio offerto dalle sue costruzioni candide decorate con portali, finestre e verande azzurre.

Sidi Bou Said
Courtesy of ©GIRAUD Patrick/Wikimedia Commons
L'avvolgente profumo di bouganville, mimosa e gelsomino che pervade l'atmosfera, l'azzurro intenso dei bei portali damascati, delle finestre e delle graziose verandine che sembrano ricamati sulle candide facciate delle piccole costruzioni marinare. Chi passeggerà per le vie di Sidi Bou Said troverà tutto questo ad accoglierlo e molto di più. Questo pittoresco borgo tunisino è un'autentica perla del Mediterraneo che da sempre incanta gli artisti e conquista ogni visitatore con le sue affascinanti suggestioni tutte bianche e blu.

Seduti ad un dei suoi caffè si può sorseggiare il tipico tè verde con i pinoli e godere della bellezza dei suoi scorci e delle sue strade popolate di visitatori rapiti dalle macchie blu di porte e finestre sugli edifici. In particolare, al Cafè des Nattes si potrà godere dello splendido panorama di fronte al quale amava indugiare il filosofo francese Sartre. Sul retro del locale, inoltre, ci si imbatte nell'inconfondibile sagoma conica del marabutto eretto sulla tomba di Bou Said Khalaf el Beji che ha dato il nome alla località. Anche lo shopping a Sid Bou Said si riveste di atmosfere uniche. Rue Habib Thameur, la via principale, è un trionfo di piccoli negozietti e botteghe come quelli d'un tempo dove acquistare, tra le altre chicche, le tipiche gabbiette per gli uccelli colorate. Lungo la strada, inoltre, è possibile ammirare la residenza di Dar el-Annabi. E proprio a proposito di palazzi e residenze, non ci si può dimenticare che Sidi Bou Said è meta dalle eleganti dimore, arricchite da preziosi giardini e all'interno delle quali sorgono, spesso, centri di esposizione e gallerie d'arte. Da non perdere, ad esempio, la residenza del barone d'Erlanger che, tra antichi ed eleganti arredi, ospita il museo della musica araba e mediterranea che vanta preziose collezioni di strumenti musicali originari dell'area mediterranea. E per gli amanti del mare e delle immersioni, l'appuntamento è sulla magnifica Costa di Corallo che si estende per 300 chilometri sfoggiando magnifiche pareti rocciose a strapiombo sul mare e caratteristiche baie tutte da esplorare.

Il periodo migliore per visitare Sidi Bou Said, specialmente per chi è in cerca di sole e vita marinara, è certamente l'estate. In questo periodo dell'anno, infatti, anche se le temperature sono molto elevate, si può contare su un'alta percentuale di giornate di sole a fronte di pochissimi giorni di pioggia e nuvole. Visto che nei mesi più caldi la colonnina di mercurio può raggiungere i 40° con estrema facilità, è consigliabile portare con sé vestiti chiari e molto freschi, oltre ad una buona crema solare e, magari, ad un cappellino o una bandana per proteggersi dal sole. Oppure, in alternativa, scegliere un periodo meno caldo.

Per chi si trova in vacanza nella zona settentrionale della Tunisia, Sidi Bou Said è una meta imperdibile. Raggiungere il villaggio è molto semplice grazie al servizio ferroviario che la collega alla capitale Tunisi, ma per chi desidera visitarlo con l'assistenza di una guida specializzata, magari abbinando la visita a quella di altre località, Azur Ever propone un'escursione al costo di 46 euro che prevede un tour di Tunisi, Cartagine e Sidi Bou Said comprensivo di spostamenti e l'ingresso al Museo Bardo. Chi volesse, invece, concedersi uno splendido tour dell'Intera Tunisia, può rivolgersi ad Agviaggi.it che propone un itinerario in pullman gran turismo di 8 giorni e 7 notti che ripercorre alcuni dei luoghi più belli del Paese tra cui Tunisi, Monastir, Sidi Bou Said, Kairouan, Tozeur ecc. Il tour ha un costo di 640 euro a persona e comprende volo aereo da Roma o Milano per Tunisi, assistenza in aeroporto, trasferimenti, tour della Tunisia in pullman, alloggio in strutture 4 stelle con trattamento di pensione completa, ingresso ai principali musei e monumenti e l'assistenza per tutta la durata del soggiorno di una guida locale parlante Italiano. I viaggiatori che preferiscono, infine, trattenersi a Sidi Bou Said ed organizzare autonomamente la propria vacanza, possono scegliere un hotel in città attraverso il sito Hotels Combined che seleziona le strutture con le migliori offerte che propongono tariffe a partire da 90 euro a notte.

Amato da artisti come Paul Klee, Louis Moilliet e Jean Paul Sartre che si lasciarono conquistare dalla sua bellezza e dal suo animo vivace, è proprio ad un artista che il villaggio deve questo originale effetto cromatico che lo rende così unico. Il pittore francese Rodolphe d'Erlanger, infatti, agli inizi dello scorso secolo, fece dipingere le costruzioni utilizzando questa combinazione di colori e da allora non c'è osservatore che non ne rimanga ammaliato.


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100