Cerca nel sito
Thailandia cucina thai Bangkok 

Tom Yam, la zuppa benefica della Thailandia

La ricetta di origini settecentesche è famosa per essere addirittura benefica

tom yam, Thailandia
iStock
tom yam, Thailandia
La tom yam, detto anche tom yum, è una zuppa originaria della Thailandia. Particolarmente famosa per essere addirittura benefica. Questa è a base di gamberi. Caratteristica che la rende non soltanto uno dei piatti più popolari della cucina thailandese, ma molto rinomato anche nei Paesi confinanti, come Malesia, Singapore, Indonesia, Laos e Cambogia. Si tratta di un piatto a basso contenuto di calorie, che può essere consumato come piatto unico o inserito in un pasto più sostanzioso.
 
Secondo lo studioso e astrologo thai Prayoon Uroochata, la ricetta ha avuto origine nel periodo Rattanakosin, che va dalla fondazione di Bangkok nel 1782 al 1932. La prima menzione ufficiale si trova nel testo Suphasit Son Ying, dove il poeta Sunthorn Phu (1786-1855) spiega quanto sia importante per una donna, per darle ulteriore fascino, preparare tale zuppa in manier corretta. Poi, durante il regno di re Rama V (1853 – 1910), questa divenne parte della cucina della famiglia reale.
 
Nella sua prima versione la ricetta veniva preparata usando teste di pesce fresco o pesce secco, in un periodo. Poi, con il passare degli anni, quella con i gamberi è diventata la versione più utilizzata. Ma la ricetta è stata reinterpretata, sino ai giorni nostri, in tantissimi modi. In generale la zuppa è caratterizzata da un gusto agro piccante, per via delle erbe e delle spezie presenti nel brodo. Questo è realizzato con citronella, foglie di combava, rizoma di galanga, scalogno, succo di lime. Nonché con peperoncino fresco.
 
In alcune ricette possono essere aggiunti latte di cocco e nam prik pao, una pasta di peperoncino con aggiunta di pasta di gamberetti fermentati ed essiccati, che dà alla zuppa un aspetto di color arancione e un aroma di peperoncino. Il tutto, in generale, viene servito con riso cotto al vapore, preferibilmente il tipico jasmine rice thailandese, perfetto per stemperare leggermente la forte nota piccante. 
 
Due consigli: se volete realizzare la zuppa con i gamberi, non dimenticate di bollire a parte anche le teste. E di aggiungere il brodo che ne deriva durante la preparazione del piatto principale. Infine, se non volete usare i gamberi, sappiate che generalmente vengono usati sgombri, anguille e razze. E ancora seppie, calamari e vongole.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Thailandia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100