Cerca nel sito
Ibiza Festa Medievale, spiagge e attrazioni

Eivissa, il volto medievale di Ibiza

Cosa fare in 48 ore nella città spagnola dove nella seconda metà di maggio si svolge la Festa Medievale tra mercati di artigianato, maghi, streghe, cavalieri, principi e dragoni

Dalt Vila di notte<br>
© iStockphoto
Eivissa, veduta panoramica notturna
A maggio c’è un motivo in più per scegliere come destinazione le Baleari, in particolar modo Ibiza, o Evissa come si dice in dialetto catalano. Si tratta della Festa Medievale, in programma dal 7 al 10, e in queste giornate il bellissimo centro storico cittadino rivive tutto il fascino della vita del Medioevo con mercati di artigianato, maghi, stregoni, burattini, giullari, buffoni di corte, cavalieri, principesse, principi, dragoni, falconieri, artisti, artigiani a cui si aggiunge la partecipazione di attori e musicisti professionisti e la possibilità di partecipare a pranzi tipici. Ecco come vie e piazze si riempiono di colori e ancora più vivacità, offrendo al visitatore la possibilità di fare un viaggio a ritroso nel tempo.

Leggi anche: IBIZA: I MIGLIORI LOCALI DELLA MOVIDA

Viaggio che può iniziare in mattinata proprio dal centro storico, divenuto un vero e proprio museo all’aperto, dove si possono ammirare le testimonianze di tutte le civiltà che si sono susseguite a Ibiza dai fenici ai cartaginesi, dai romani ai mussulmani. La cinta muraria racchiude vicoli e monumenti incredibili come il Castello o la Cattedrale. Passeggiando per Dalt Vila si può ammirare tutta la bellezza della muraglia, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco per essere la fortezza costiera meglio conservata del Mediterraneo. Per accedere al nucleo storico si passa sul ponte levatoio del Portal de Ses Taules, vicino al Mercat Vell, oppure attraverso il Portal Nou vicino al parco Reina Sofia. Oltre alla Cattedrale, sede del Museo Diocesano, sfilano all’interno della cinta muraria la Chiesa di Santo Domingo, la Cappella di San Ciriaco, la sede del Comune, il Museo Archeologico, che meritano una visita approfondita che si può dilungare anche al pomeriggio.

Leggi anche: A IBIZA CON TUTTA LA FAMIGLIA

Per la sera, invece, non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le tante proposte di ristoranti raffinati ed esclusivi o locali più a buon prezzo, come l’osteria La Taverna (Carretera San Jose), che si differenzia per la qualità e la ricercatezza dei piatti sfiziosi che cambiano ogni giorno, sempre all’insegna della genuinità con le tipiche ricette della cucina catalana. Il giorno successivo non può mancare la sosta in una delle rinomate spiagge di Ibiza: Talamanca o Playa d’en Bossa costellano il suo litorale e in esse si può praticare ogni tipo di sport nautico; a Les Salines ed Es Cavallet si pratica il naturismo  e  dal quartiere urbano si arriva facilmente a Ses Figueretes. Alternativa al relax sulla spiaggia potrebbe essere la visita alla necropoli di Puig des Molins, che per oltre 1000 anni venne usata come cimitero e che possiede 3500 tombe sotterranee, o alla Grotta di Can Marca, una cavità originata oltre centomila anni fa, scoperta da contrabbandieri che la usavano come nascondiglio segreto: offre paesaggi sotterranei composti da stalattiti e stalagmiti che, con l'erosione di acqua e il passare del tempo, hanno dato vita a sculture incredibili.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Spagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati