Cerca nel sito
Valencia Las Fallas, attrazioni e ristoranti

Valencia, benvenuta primavera con le Fallas

La città spagnola si prepara alla festa che vede sfilare gigantesche statue di cartone pronte per essere bruciate

Las Fallas<br>
© Wikipedia
Las Fallas di Valencia
Tra il 15 e il 19 marzo Valencia diventa protagonista nel panorama europeo con le Fallas, le feste tradizionali che ogni anno attirano migliaia di visitatori nella bella città spagnola. Si tratta di una celebrazione che vede protagoniste centinaia di fallas grandi e piccole, ovvero monumenti di cartapesta sparsi per le vie pronte ad essere consumati dalle fiamme. Le Fallas sono incentrate su diverse figure che possono raggiungere anche i venti metri di altezza, costruite dagli artisti falleros che rappresentano scene satiriche di temi dell'attualità sociale e politica. La notte del 15 marzo ha luogo la plantá, l'atto di erigere questi monumenti con il quale ha inizio la settimana clou della festa.

Leggi anche: VALENCIA ROSSO POMODORO

Ci sono diverse categorie di Fallas che concorrono per ottenere premi, e tra queste spiccano le Fallas della sezione speciale che sono le più grandi e spettacolari. A tutto questo non può mancare la musica,, interpretata dalle bande che accompagnano tutti gli atti falleros, e la polvere pirica, la protagonista indiscussa delle mascletá, lo spettacolo pirotecnico che si tiene ogni giorno nella Plaza del Ayuntamiento, e dei fuochi artificiali che hanno la loro apoteosi nella spettacolare Nit del Foc, la notte del fuoco, del 18 marzo. Il culmine di queste celebrazioni ha luogo il 19 marzo, festa di San Giuseppe, con la cremà, quando tutti i monumenti della Fallas prendono fuoco tra la luce e i colori dei fuochi artificiali. Vale la pena, dunque, scegliere Valencia per un city break di inizio primavera, assistendo anche all’offerta dei fiori alla Vergine degli Abbandonati quando le commissioni, nei loro vestiti tradizionali e accompagnate dalle bande musicali, sfilano per le vie del centro fino ad arrivare alla Plaza de la Virgen per lasciare un mazzo di fiori con i quali viene realizzato un arazzo per adornare il manto della Vergine.

L'origine della festa delle Fallas risale all'antica tradizione dei falegnami della città che, qualche giorno prima della festa di San Giuseppe, bruciavano davanti alle loro botteghe, nelle vie e nelle piazze, tutte le cose inservibili e le strutture di legno alle quali appendevano le candele che facevano loro luce mentre lavoravano durante i mesi invernali. Continuando la tradizione, ogni anno la città regala momenti di puro spettacolo che offrono la giusta occasione per andare alla scoperta dei  monumenti più importanti. Si inizia di mattina visitando il centro storico, con la Cattedrale e il suo connubio di stili artistici, la Lonja, capolavoro del gotico civile, il Mercato Centrale e la sua grande struttura di inizi Novecento e le grandi e piccole piazze che si intervallano tra le vie più frequentate e i vicoli più nascosti.

Guarda le foto VALENCIA, TRADIZIONE E PROGRESSO

Il pomeriggio lo si può dedicare alla visita dei musei, che sia quello di Belle Arti con opere di El Greco, Goua, Murales e Velazques o l’IVAM per chi predilige l’arte moderna. Alternativa ai musei è un giro in bici lungo la ciclabile del Jardin del Turia, nove chilimetri tra sentieri, alberi, fontane e campi da gioco nel letto del fiume Turia diventato una delle attrazioni cittadine, il parco ottenuto dalla deviazione del corso del fiume. Il giorno successivo non può che essere interamente dedicato alla formidabile Città della Arti e della Scienza, composta da diverse strutture: l’Oceanografico, il più grande acquario d’Europa; il Museo della Scienza Principe Felipe ricco di sezioni interattive, l’Hemisferico con cinema e planetario, l’Agorà e il Palazzo delle Arti della Regina Sofia.

Se poi rimane del tempo, vale la pena allungarsi sul litorale e il suo Paeseo Maritimo, con le sue due grandi spiagge principali Las Arenas e La Malvarosa. Il litorale è ricco di ristoranti che offrono la tipica cucina valenciana, come il Restaurante La Murciana (Paseo de la Alameda 9; www.restaurantelamurciana.com), dove si assapora l’immancabile paella con vista mare.

*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Spagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati