Cerca nel sito
Germania viaggi Norimberga Fiera del Giocattolo, attrazioni e ristoranti

Norimberga: cosa fare in un weekend

48 ore nella città tedesca. Il principale centro economico e culturale della Franconia è specializzato nell’industria dei giocattoli, celebrati ogni anno con una fiera internazionale

Tetti di Norimberga<br>
© Thinkstock
Veduta panoramica di Norimberga in inverno
La Spielwarenmesse International Toy Fair Nurnberg, da noi meglio conosciuta come la Fiera del giocattolo di Noribmerga, è la più grande fiera al mondo interamente dedicata a giochi e giocattoli, hobbistica e tempo libero, ed ogni anno, per sei giorni, catapulta la città tedesca sotto i riflettori internazionali. Quest'anno è in programma dal 28 gennaio al 2 febbraio, ed è pronta ad ospitare 2.700 espositori provenienti da 64 paesi, con più di 75 mila nuovi prodotti e un milione di prodotti in totale, oltre a conferenze organizzate e forum aziendali. Per tutti gli operatori del settore, ma anche per giornalisti e invitati, è un evento unico dove sfilano marche famose, originali imprese start-up, acquirenti di grandi catene, commercianti indipendenti e innumerevoli rappresentanti dei media.

Leggi anche: LE PIU' BELLE CITTA' DELL'ELBLAND

I più legano il nome di Norimberga quasi esclusivamente alla serie di processi ai capi nazisti coinvolti nella Seconda Guerra Mondiale e nell'Olocausto, avvenuta nel Palazzo di Giustizia dal 20 novembre 1945 al 1 ottobre 1946, per i quali è tristemente famosa. Invece la seconda città della Baviera, principale centro economico e culturale della Franconia, è un'incantevole destinazione tutta da scoprire, con la sua atmosfera antica che ne caratterizza la splendida Città Vecchia, il possente castello di Kaiserburg, le sue spettacolari chiese e l'ampia scelta di specialità culinarie.

FOTO: LE 6 CITTA' PIU' ROMANTICHE DELLA GERMANIA

In  mattinata si può iniziare dal Kaiserburg, il grande castello che si staglia sulla città, usato come residenza occasionale degli imperatori durante il Sacro Romano Impero e come palazzo reale durante il Medioevo: si visitano gli alloggi degli imperaotri, la Cappella doppia romanesca, il Pozzo Profondo e la torre di Sinwell, e vale la pena passeggiare nel giardino adiacente, piccola oasi di tranquillità. Ai piedi del castello si trova la casa di Albrecht Durer, pittore, incisore, matematico e trattatista vissuto a cavallo del Cinquecento.

Leggi anche: DUSSELDORF, TUTTI A SCUOLA DI DANZA

L'Hauptmarkt, la storica piazza dove si svolge il celebre Mercatino di Natale, è il cuore pulsante di Norimberga e vi si possono ammirare la Chiesa di Nostra Signora in stile gotico e la Schoner Brunnen, la fontana con i personaggi della storia medievale scolpiti e dorati. Per chi non si impressiona troppo il Municipio quattrocentesco, in stile rinascimentale italiano, custodisce oltre alla meravigliosa sala da ricevimento le altrettanto note camere delle torture e le segrete. Si può continuare la passeggiata lungo la Königstraße, la strada principale del centro storico con la bellissima Mauthalle, ovvero la casa della dogana e l'imponente torre Frauentorturm. Per la pausa pranzo non si può non fermarsi in uno dei tradizionali Bratwursthäuser (ristoranti specializzati in wurstel) per godersi un "3 im Weckla", cioè il tipico panino con tre salsicce grigliate di Norimberga.

Per il pomeriggio, invece, immancabile è la visita del Germanisches Nationalmuseum: in una struttura di 25.000 mq ospita più di 1 milione di oggetti che coprono un lasso di tempo che parte dall'Età del Ferro e si conclude quasi ai giorni nostri. Raccolte archeologiche, oggetti sacri medioevali, strumenti musicali, opere di Dürer, Grien, Cranach, Klenze, Kandinskij e Jawlensky sono tra le attrazioni da non perdere. Per la cena si può scegliere il Barfüßer (Hallplatz 2; www.barfuesser-nuernberg.de), storico  locale che serve specialità fanconiane in un ambiente accogliente ricavato in una cantina con soffitti a volta. Il giorno successivo lo si può dedicare al Verkehrsmuseum, particolare museo dove sono esposti numerosi esemplari delle prime locomotive a vapore, le carrozze realizzate per Ludwig II di Baviera e per Bismark, le ricostruzioni dei primi viaggi in treno. Oppure c'è lo Spielzeugmuseum , aperto nel 1971 in un edificio dalla facciata rinascimentale e tutto dedicato al magico mondo dei giocattoli, dalle bambole del Settecento in legno e porcellana fino ai soldatini di stagno e ai sofisticati robot moderni.  

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Germania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati