Cerca nel sito
Normandia location film migliori anni Lelouch Deauville Calvados

I migliori anni della nostra vita sono in Normandia

Claude Lelouch torna al passato e ci porta nel dipartimento del Calvados.

Europictures
Sono passati più di 50 anni da quando Claude Lelouch dirigeva Jean-Louis Trintignant e Anouk Aimée nello storico Un uomo, una donna. Mezzo secolo che i tre amici non potevano non festeggiare da par loro… con un film. Emblematico, per altro. I migliori anni della nostra vita, che Europictures distribuisce in sala, infatti torna sulle stesse coste della Normandia dove tutto iniziò. E lo fa per raccontare le derive e il presente di una antica storia d'amore, quella intensa e inaspettata vissuta nel 1966.

Oggi Jean-Louis Duroc, un tempo campione a livello internazionale di auto da corsa, vive in una casa di riposo. La sua memoria, pur vacillando, riporta alla memoria sentieri sbiaditi fatti di vecchi ricordi, che non sembrano poi così lontani e che Jean-Louis spera fortemente di poter rivivere. Su tutti, quello della storia d’amore vissuta 50 anni prima con Anne Gauthier, la donna che non è riuscito a tenersi accanto e alla quale ancora pensa con rammarico. Per aiutarlo, consapevole del suo dolore, il figlio Antonie decide di andarla a cercare per tentare di convincerla a incontrare il padre.



Rivedersi e riprendere la loro storia d'amore da lì dove l'avevano interrotta è un sogno, forse più del pubblico dei loro fan che dei due personaggi. Ma se Jean-Louis e Anne hanno una speranza, è proprio grazie alla magia della piccola cittadina di mare dove i due si erano incontrati 52 anni prima. Una perla della splendida regione del nord-ovest della Francia dove si sono svolti i tredici giorni di riprese, tra il settembre e l'ottobre del 2018.

Consigli.it per voi: Marinière: dalla t-shirt alla moda spiaggia

"Quando sono arrivato la mattina del primo giorno di riprese avevo la sensazione di star salendo sul patibolo, ma la ghigliottina non è caduta - ricorda il regista. - Al contrario, sono stato graziato e rilasciato!". Una rivelazione che oltre Lelouch ha colpito i suoi due protagonisti. Felici di essere di nuovo su quei lidi (anche se si è girato anche a Parigi e Beaune, in Côte d'Or, in Borgogna).

Consigli.it per voi: Dove dormire a Lione, la patria del cinema

Lo storico Hôtel Normandy di Deauville spicca in questa 'cartolina'. E nella bellissima città del Calvados, che non sarebbe la stessa senza questa imperdibile location, già scelta per film come Assassins et Voleurs di Sacha Guitry (1957), Baron de l'écluse di Jean Delannoy (1960) e l'Hôtel Normandy di Charles Nemes (2013). "Le riprese sono state abbastanza veloci perché sono durate solo due giorni - continua Lelouch. - È stato abbastanza divertente perché alcuni degli ospiti si sono trovati faccia a faccia con Anouk Aimée e Jean-Louis Trintignant mentre stavano semplicemente effettuando il check-in presso la reception".



Più fortunati di quanti non sono riusciti a vederli in azione nel resto dei set. Su tutti quello della Maison circulaire de Tourgeville, a due ore di auto da Parigi, e della magione privata del regista in quel di Varengeville-sur-Mer. E dei tanti altri minori, che potrebbero diventare tappe di un originale tour del Calvados: Beaumont-en-Auge, l'Hippodrome de la Touques, Trouville, l'Hôtel Barrière-Le Normandy di Deauville (e la sua splendida Suite 311).

 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati