Cerca nel sito
Marsiglia weekend consigli informazioni utili

Francia, 5 consigli per un weekend a Marsiglia

La seconda città francese ospita visitatori tutto l'anno grazie al clima sempre gradevole

Porto antico
©iStockphoto
Marsiglia, scorcio del Porto Antico
COME ARRIVARE L’aeroporto di Marsiglia, il Marseille Provence Airport, è collegato con molte città europee ed italiane (Venezia, Roma, Milano, Napoli, Catania e Palermo) attraverso diverse compagnie aeree tra cui la Ryanair. E’ facile arrivarci anche in auto grazie agli ottimi collegamenti con le principali regioni francesi. Chi preferisce il treno trova altrettanti buoni servizi sulla linea ferroviaria a Saint Charles che collega la città all’Italia nell’asse della Valle del Rodano via Tolone, Saint Raphael e Nizza. Per muoversi in metropolitana ci si può servire di tre linee: la Blu o linea 1 che opera tra Castellane e La Rose; la Arancione o linea 2 che collega le stazioni di Sainte Marguerite/ Dromel e Bougainville. Non mancano bus e tram. 

Vuoi scoprire un'altra città francese? Viaggia in Alsazia, per l'esattezza a Strasburgo

COSA VEDERE Il Vieux Port è il vecchio bacino portuale di Marsiglia, che oggi ospita numerosissimi caffè e i ristoranti nelle stradine pedonali: cuore pulsante della città, vi si trova anche il mercato del pesce. La vista migliore sul Vieux Port si ha dal Palais du Pharo, che l’imperatore Napoleone III fece costruire per la moglie, ora adibito a centro congressi. Sul lato nord del vecchio porto sorge le Panier, la parte più vecchia di Mariglia, il primo stanziamento greco: purtroppo durante la Seconda Guerra Mondiale le viuzze medievali, le ripide scalinate e la case di ogni epoca vennero in gran parte distrutte dai bombardamenti e si presenta quindi rinnovato da locali, bar e gallerie d’arte. Sempre in questa zona si trova anche la Cattedrale de la Major, che si affaccia proprio sul mare e con vista sui moli moderni, i famosi docks. Simbolo cittadino è la Chiesa di Notre Dame de la Garde che si trova nel punto più alto della città ed offre quindi una vista d’insieme del porto, delle isole e di tutto il litorale di Marsiglia. Sovrastata da un’enorme statua dorata della Madonna con il bambino, si erge in stile neo-bizantino ed è particolare al suo interno perché una serie di modellini in legno di velieri pendono dalla navata centrale: si tratta di ex-voto di marinai che sarebbero sopravvissuti ai naufragi grazie all’intervento della vergine Maria. Particolarmente interessante è l’Hospice de la Vieille Charité, un bellissimo ospizio seicentesco con una stupenda cappella barocca circondata da portici con colonne in pietra rosa, oggi adibito a centro culturale che propone eccellenti mostre temporanee, e a polo musealei con il Musée d’Archéologie Méditerranéenee e il Musée des Artes Africains, Océaniens et Améridiens. L’Unité d’Habitation di Le Corbusier è un complesso residenziale che si trova su boulevard Michelet: progettato da Le Courbusier nel 1946 è un vero caposaldo dell’architettura del Novecento. Si tratta di una particolare “unità abitativa”, all’epoca innovativa, costituita da 17 piani poggiati su pilastri, con il tetto-giardino dal quale la vista sul mare è insuperabile. Diversi sono anche i musei tutti di particolare interesse. 

DA SAPERE Quello che è conosciuto come Palais de Longchamp, finito nel 1869, era il grandioso completamento di un acquedotto a Roquefavour che portava l’acqua in città. Nel centro del colonnato che collega le due ali del palazzo viene ancora pompata l’acqua. Oggi questo splendido palazzo ospita il Musée des Beaux-d’Arts (Museo di Belle Arti) e il Musée d’Histoire Naturelle (Museo di Storia Naturale).

COSA COMPRARE Marsiglia è famosa non solo per il sapone, ma anche per l’olio, la lavanda e l’artigianato della vicina Provenza. Offre infatti eccellenti produzioni di ceramiche e tessuti provenzali. Per quanto riguarda invece i prodotti della cucina locale, tra i souvenir più tipici il liquore all’anice pastis o la birra Cagole, ma anche le prelibate navettes o i calisson.

CURIOSITA’ Gli appassionati di letteratura sapranno che lo Chateau d’If è un’isola-fortezza che si trova davanti alla baia di Marsiglia, divenuta famoso grazie al romanzo Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas; il protagonista del libro, Edmond Dantès, riesce ad evadere proprio da questo carcere.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Francia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100