Cerca nel sito
New York location film Ex Libris NYPL Library Bryant Park Manhattan

La Public Library di New York, ospitale e storica location

Dal documentario Ex Libris ai Ghostbusters, il cinema ama la maestosa biblioteca di Bryant Park.

Zipporah Films
Difficile trovare il cuore di New York, quanto meno riuscire a identificarne uno solo. La cosiddetta Grande Mela - e non solo per il fatto di esser composta dai famosi cinque distretti di Brooklyn, Manhattan, Queens, Bronx e Staten Island - ha diversi nuclei, o centri di aggregazione. E, senza nulla togliere a Coney Island o Central Park, quello di Bryant Park e della Biblioteca Pubblica cittadina è sicuramente uno dei più importanti, dinamici e praticati. Dalla popolazione locale e dai turisti, attratti di volta in volta dalla possibilità di approfittare delle splendide sale di lettura e di interessanti mostre, ma anche dal cinema. Che negli anni ha ospitato i sopravvissuti di The Day After Tomorrow (come ricordammo parlando di 'librerie magiche'), la celebre dichiarazione d'amore di Colazione da Tiffany e una delle prime missioni dei Ghostbusters; e che oggi esplora la struttura e la sua storia nel documentario Ex Libris: New York Public Library di Frederick Wiseman, già in concorso alla Mostra di Venezia e brevemente nei nostri cinema.

è un inedito sguardo dietro le quinte della New York Public Library quello che presto potremo recuperare in homevideo, per conoscere meglio una delle più grandi istituzioni culturali del mondo: luogo di accoglienza, scambio culturale e apprendimento. Con 92 divisioni sparse per Manhattan, il Bronx e Staten Island, la Biblioteca pubblica di New York ambisce a essere una risorsa per tutti gli abitanti di questa città sfaccettata e cosmopolita e semplifica il credo profondamente americano del diritto individuale di sapere e di essere informato. Con le sue attività, la Biblioteca giorno dopo giorno stimola l'apprendimento, promuove la conoscenza e rafforza il senso di inclusione e di comunità. Nell'America di Trump, è probabilmente non solo l'istituzione più democratica, ma anche quella ideologicamente più importante. Il suo messaggio, oggi quanto ma attuale, è chiaro e potente: qui dentro, chiunque è il benvenuto.

E lì dentro si sono girati anche Quinto potere, Spiderman, L'onore dei Prizzi, Sliver, Quiz Show, Finding Forrester, Smallville, CSI: NY, Sex and the City, Winter's Tale, ma la lista sarebbe interminabile! "Non conoscevo, prima di dirigere il film, lo spessore, i propositi e la portata della New York Public Library. - ha dichiarato lo stesso Wiseman. - Sono stato attratto anche dall'immensità degli archivi e delle collezioni, dalla diversità dei programmi e dal coinvolgimento reale ed entusiasta del personale nell'offrire assistenza per l'educazione, il sapere, le lingue e l'economia, giusto per citare alcune categorie, a tutti coloro che cercavano aiuto".

"Non è solo un luogo dove si va per cercare libri o consultare gli archivi, - continua, - ma un'istituzione fondamentale per i residenti e gli abitanti della città, in particolar modo all'interno dei quartieri poveri e di immigrati in cui la biblioteca è più che un luogo passivo dove prendere libri in prestito. Le succursali sono diventate comunità e centri culturali dove si svolgono un'ampia varietà di attività educative per adulti e bambini. Il personale della biblioteca lavora per aiutare gli altri: organizzano corsi di lingua e computer, seminari di letteratura e storia o corsi su come fondare un business così come corsi dopo scuola per bambini e adolescenti per integrare il programma scolastico. Ci sono letteralmente centinaia di programmi educativi per persone di tutte le età e classi sociali. Il film presenta l'ampia varietà di opportunità offerte dalla biblioteca. La New York Public Library incarna completamente l'idea democratica di essere disponibili nei confronti del prossimo. Tutte le classi sociali, razze ed etnie sono connesse alla biblioteca. Per me la New York Public Library è l'immagine della democrazia in azione. E rappresenta il meglio dell'America". E conclude: "Non credo sia eccessivo dire che sia una 'colonna portante della democrazia'. Dopo aver trascorso 12 settimane in quella biblioteca, penso sia una descrizione giusta e appropriata".
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese USA
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100