Cerca nel sito
Stoccolma weekend cosa vedere cosa fare 

Stoccolma, 5 consigli per organizzare un weekend

Cosa sapere prima di partire per la capitale svedese

Veduta di Stoccolma
©iStockphoto
Atmosfere invernali a Stoccolma
COME ARRIVARE Durante la stagione invernale la SAS Scandinavian Airlines opera per Stoccolma con voli diretti da Milano Linate e da Roma Fiumicino due volte a settimana o con voli giornalieri via Copenaghen. Da aprile ad ottobre diverse frequenze settimanali anche da Bologna, Venezia, Pisa, Olbia e Cagliari. Sempre nella bella stagione sono disponibili anche voli low cost con Ryanair, Norwegian, Easyjet. A partire dal 20 gennaio 2018 la compagnia Blue Air collegherà nel periodo invernale Torino a Stoccolma con frequenza settimanale ogni sabato. Dall’aeroporto si possono prendere gli autobus di Flygbussarna, che partono ogni dieci minuti per il City Terminalen del centro di Stoccolma, con un tragitto di 35-40 minuti; il treno Arlanda Express, che parte ogni 15 minuti e collega l’aeroporto di Arlanda alla stazione centrale di Stoccolma, e i taxi. L’aeroporto di Skavsta, dove atterra la Ryanair, dispone di un servizio navetta dopo ogni arrivo, cosi come all’aeroporto di Bromma. 

COSA VEDERE Gamla Stan è la città vecchia, cuore pulsante di Stoccolma, caratterizzata da viuzze lastricate in pietra e uno snodo di stradine ricche di boutique, chiese e palazzi storici, risalenti per lo più al XVIII e XIX secolo. Nella piazza di Stortorget ci sono le due casine, gialla e rossa, più famose della città. Imperdibile la visita alla Residenza ufficiale del Re e della Regine di Svezia: si possono ammirare la stanza delle armature, la sala del tesoro, gli ambienti sotterranei e tutta la storia della cultura svedese in un unico luogo. Il Moderna Museet contiene una delle collezioni d’arte del 20esimo e del 21esimo secolo più belle del mondo, con opere di Picasso, Dalì, Matisse e Duchamp. Nel quartiere boehmien di Sodermalm è stato aperto il Fotografiska, affacciato sul mare e con vista panoramica sullo skyline di Stoccolma: perfetto per gli amanti della Fotografia contemporanea, ospita 4 grandi mostre all’anno e altri numerosi eventi e retrospettive. Vanta il primato di essere il primo museo all’aperto del mondo: si tratta dello Skansen, 300.000 metri quadrati di spazi a disposizione tra parchi, giardini, riserve, abitazioni e fattorie tipiche provenienti da tutta la Svezia. Altro primato per il Vasa, l’unico vascello conservato dal VII secolo che oggi si può visitare grazie ad un meraviglioso museo dedicato. Il Vasa è l’attrazione più visitata a Stoccolma, dove sono esposte le sculture in legno ancora intatte e gli armamenti della nave. Particolare è la Biblioteca Civica di Stoccolma, la cui struttura interna è di forma circolare e sembra sia stata pensata come la rappresentazione della mente umana, mentre di fama mondiale è anche il Municipio, del quale si dice siano stati utilizzati oltre 8 milioni di mattoni rossi per costruirlo: è la sede della cerimonia di consegna dei Premi Nobel. Le visite permettono di scoprirne le sale riccamente decorate e di salire sulla torre per godere di una delle viste più belle della città. Altrettanto spettacolare è la vista che si gode del Globe Arena, 130 metri di altezza, che offre un’esperienza incredibile in sfere di vetro agganciate all’edificio a forma di sfera più grande del mondo. Non si può dire di aver visitato Stoccolma senza aver fatto un giro per l’arcipelago: vengono organizzati diversi tour in battello per andare alla scoperta delle località più famose e apprezzate come Vaxholm, Sandhamn, Grinda e Mariefred, cittadina storica raggiungibile con un battello del 1903 in circa 3 ore dal centro della città.


DA SAPERE Stoccolma è visitabile interamente a piedi. Tuttavia i mezzi di trasporto sono efficientissimi. Per chi ha voglia di girare in bicicletta sa che la città è attrezzata con una lunga ed intricata rete di piste ciclabili. SI può prendere in prestito una bici da City Bikes acquistando una Bike Card o caricando la carta per il trasporto pubblico, SL Access. 

DOVE DORMIRE: 10 consigli su dove soggiornare 

COSA COMPRARE Un souvenir davvero tipico sono gli gnomi dispettosi: si tratta di figure legate alla tradizione che vivono nelle case e che, secondo la leggenda, portando fortuna a chi le tratta bene Se ne trovano in ceramica e in lana cotta. A questi si aggiungono bambole e riproduzioni del personaggio di Pippi Calzelunghe, abbigliamento di ogni tipo che si acquista tra boutique e mercatini e prodotti gastronomici come pesce e le famose polpette kottbullar.

COSA EVITARE L’Absolut Ice Bar si trova all’interno del Nordic C Hotel, in centro città: si tratta del primo ice bar interamente fatto di ghiaccio, dai bicchieri al bancone fino alle sedie e ai quadri. Chi non ama il freddo farebbe meglio ad evitare: all’interno non si può restare per più di 40 minuti perché la temperatura è sempre di -5, ma giacche pesanti e guanti sono forniti direttamente dal locale. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Svezia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati