Cerca nel sito
Canal du Midi Sito Unesco Francia

Francia: cosa rende speciale il Canal du Midi

10 motivi per viaggiare attraverso il Canal du Midi, patrimonio dell'umanità Unesco 

Canal du Midi nei pressi di Tolosa
©iStockphoto
Canal du Midi in prossimità di Tolosa
Il Canal du Midi è una rete di vie navigabili che collegano il Mediterraneo e l’Atlantico attraverso 328 strutture come chiuse, acquedotti, ponti, gallerie. Considerato una tra le più notevoli opere di ingegneria civile, dal 1996 è inserito nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Ecco 10 motivi per scoprilo.

DIMENSIONI
Le 103 chiuse servono a superare un dislivello totale di 190 metri. La via d’acqua è lunga 240 chilometri, raggiunge una larghezza che arriva anche ai 15-20 metri ed una profondità di 2. Il Canal du Midi comportò la costruzione del primo bacino artificiale che fu realizzato per l’approvvigionamento di una via d’acqua: ecco allora che venne eretta la diga di 700 metri e alta 30 sopra il livello del fiume. Venne realizzato il primo tunnel per permettere il passaggio di un canale, il Tunnel di Malpas.

LO SCENARIO
Dalle distese di alberi fino ai villaggi storici, dai campi di girasoli fino a quelli di mele, dalle antiche chiese solitarie ai mulini a vento i panorami che regala il territorio dove passa il canale sono spettacolari. 

CAPOLAVORO DI INGEGNERIA
Oltre 300 opere di ingegneria strutturano il canale inclusi ponti, chiuse, tunnel ed acquedotti. E’ una delle opere idrauliche più famose del mondo e la destinazione più nota del turismo fluviale.

VACANZE FLUVIALI IN HOUSEBOAT
Si può affittare una barca senza bisogno di possedere una licenza  particolare. La vacanza sarà cosi all’insegna della più completa libertà potendo fermarsi quando si vuole e avendo anche la possibilità di portare a bordo i propri animali domestici.

PARADISO DEL CICLOTURISMO
I percorsi ciclabili offrono la possibilità di ammirare panorami mozzafiato in contesti naturali unici con sentieri costeggiati da alberi tricentenari, dalle zone vinicole e puntellati da città medievali con attrazioni artistico culturali di particolare interesse. 

IL RITMO LENTO
Navigare per pochi chilometri all’ora consente di assaporare tutti i dettagli dello scenario circostante. Ecco perché è consigliabile spegnere i dispositivi tecnologici per immergersi in un mondo a se che riporta indietro nel tempo.

LA GASTRONOMIA
Quello che si assapora è un mix di pietanze che vanno dalla cucina francese a quella etnica, in tutti gli stili: che sia il ristorante stellato o il bistrot di quartiere sicuramente è in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. 

IL VINO
L’Occitania è la più vasta area di produzione di vino in Francia. Molte della varietà in vendita si possono degustare nei vigneti che costeggiano le vie d’acqua. 

TOLOSA
La quarta città più grande di Francia è conosciuta come la Città rosa per il colore che assumono gli edifici al tramonto. Ma è anche definita la Città della Violetta per il suo fiore tipico e il fatto che spesso, girando per il centro, si notano porte, infissi, persiane color lilla che caratterizzano l’atmosfera. 

CARCASSONE
E’ un borgo medievale perfettamente restaurato che riporta indietro nel tempo. Tra imponenti torrette e bastioni color caramello si sogna con cavalieri e dame. Patrimonio Unesco, Carcassonne è costituita da due città: la Bastide Saint Louis e la Cittadella medievale. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Francia
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati