Cerca nel sito
Buenos Aires viaggi meteo clima quando andare informazioni utili

Buenos Aires: 5 cose da sapere prima di partire

Alla scoperta di una delle megalopoli più affascinanti del mondo e delle sue atmosfere più europee che sudamericane

Ballerini di tango a Buenos Aires
©iStockphoto
Buenos Aires e i ballerini di tango
PERCHE’ ANDARE Strade animante, viali sontuosi, caffè vecchio stile, ristoranti di classe: la capitale argentina si offre al visitatore con un’atmosfera più europea che sudamericana. La sua esuberante vivacità sprizza ad ogni angolo, dalle vie acciottolate fino alle architetture un po’ decadenti, dai quartieri più celebri alle immancabili attrazioni che lasciano incantato ogni visitatore.

DA NON PERDERE La Parigi del Sud America, come spesso viene conosciuta, affascina con le sue storiche calli di Palermo Viejo, di San Telmo, il quartiere degli artisti, di La Boca, il vivace e colorato quartiere italiano, con i grandi parchi, con gli ambienti eleganti della Recoleta. Plaza de Mayo è il centro politico della città, con la sede della Presidenza della Repubblica, la famosa Casa Rosada. L’enorme Avenida 9 de Julio costeggia le affollatissime isole pedonali di Florida, Rivadavia, Còrdoba e Callao. L’obelisco svetta dal 1936 al centro della grandissima Plaza de la Republica, nel punto dove fu issata la prima bandiera argentina. Sul lato nord viene ricordata la chiesa di San Nicola, che fu abbattuta per fargli posto, mentre su quello sud è scolpito un sonetto: dal momento della sua costruzione è un punto di riferimento imprescindibile perché è impossibile non notarlo. La Cattedrale metropolitana, dedicata alla Santissima Trinità, conserva la statua di José de San Martin, eroe dell’indipendenza. Particolarmente importante è il Teatro Colon, uno dei teatri lirici più grandi del mondo, vero monumento dell’arte teatrale e lirica. Tra le proposte museali il Museo Nacional de Belas Artes è il più interessante dell'America del Sud mentre il Museo Historico Nacional racconta la storia della nazione. Ci sono poi la Chiesa di Nostra Signora del Pilar, ubicata a fianco del celebre cimitero di Recoleta con la tomba di Eva Peron: è uno degli edifici sacri più antichi della capitale, risalente al 1732. Sulla foce del Rio della Plata si estende invece Puerto Madero, l’anima ultramoderna di Baires. In quest’area sono concentrati tutti i grattacieli della città, che ospitano molti alberghi di lusso, e le sue costruzioni più ardite, tra cui spicca il Puente de la Mujer, un ponte pedonale lungo 160 metri opera dell’archistar Santiago Calatrava.

Leggi anche: QUATTRO PASSI (DI TANGO) A BUENOS AIRES

CON CHI ANDARE Ci sono numerose soluzioni per raggiungere Buenos Aires, tra cui la maggior parte delle compagnie aeree europee che offrono voli a partire da 319 euro ed operatori che propongono pacchetti di viaggio. Tra questi i pacchetti di Tour 2000, specializzato in viaggi per il Sudamerica, con un soggiorno di 7 notti dedicato al tango che parte da 1620 euro. Con Vivi Travels si partecipa ad un tour di 10 giorni che comprende Buenos Aires, Ande e Cascate Iguazu a partire da 1250 euro a persona. 

COSA PORTARE Quando si viaggia in estate, che da noi va da dicembre a febbraio, occorre prevedere vestiti estivi e a limite una felpa per la sera. Viaggiando in inverno non possono mancare vestiti caldi, giubbotto ed ombrello.

CURIOSITA’ Ammirando la Avenida 9 de Julio, inaugurata nel 1937, si rimane realmente impressionati per le sue dimensioni. Non solo è la strada più larga di Buenos Aires, ma anche del mondo. Basti sapere che per la sua costruzione furono demoliti cinque isolati nel centro della città. Il suo nome si deve al giorno della dichiarazione d’indipendenza dell’Argentina. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Argentina
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati