Cerca nel sito
Porto weekend cosa fare informazioni utili

Porto: 5 consigli per organizzare un weekend 

Come vivere un soggiorno perfetto nella città del celebre vino liquoroso

Panorama di Porto al tarmonto
©iStockphoto
Portogallo: panorama di Porto
COME ARRIVARE L’aeroporto di Porto si trova a circa 11 chilometri dalla città e vi operano 14 compagnie aeree. La Ryanair effettua collegamenti diretti dall’Italia mentre le maggiori compagnie di bandiera europee prevedono uno scalo. Si raggiunge il centro città grazie alla linea E della metropolitana o con diverse linee di autobus che portano a punti diversi della città. In taxi operano sia di giorno che di notte e attendono i passeggeri all’uscita dell’aeroporto. 

COSA VEDERE La zona intorno al fiume Douro e al Pone Luis I offre anche l’opportunità di visitare le cantine e prendere parte ad un tour degustazione del famoso vino liquoroso. Sulle rive nord del fiume si trova Ribeira, una della parti più antiche della città, caratterizzata da strette viuzze di epoca medievale circondate da ristoranti e bar. Il ponte Luois I è uno dei simboli cittadini: progettato da Gustave Eiffel, si presenta con la sua massiccia struttura d’acciaio ed offre due livelli di attraversamento. Sul lato meridionale del fiume c’è la città di Vila Nova de Gaia, la tradizionale casa dell’industria dei drink dei porti, con le cantine ornata da grandi serbatoi di legno dove si conserva il vino. Tra le altre attrazioni di Porto sono da visitare la Chiesa e torre Clerigos, situata sul punto già alto della città vecchia, a cui si arriva dopo aver salito 250 scalini; l’antica Cattedrale Sè e lo stravagante Palazzo Episcopale; la principale stazione ferroviara, Sao Bento, una delle più belle d’Europa grazie alle sue decorazioni in azulejos che rappresentano i più significativi avvenimenti storici del Portogallo. Anche l’affascinante chiesa Saint Ildefonso, situata sulla collina vicino la stazione, è coperta all’esterno dalle famose piastrelle in terracotta. Chi ha amato la saga di Harry Potter non può mancare la sosta alla libreria Livraria Lello, che è stata di ispirazione per la libreria di Hogwarts e la scalinata e il secondo piano al suo interno è stata la location in cui l’autrice scrisse molti dei primi capitoli. 

Leggi anche: PORTOGALLO: 48 ORE CON LA MUSICA PER SCOPRIRE PORTO

DA SAPERE Porto acquista un valore aggiunto per il fatto che, oltre ad essere una città in prossimità del mare, è solcata anche dal fiume Douro. Le case sono di colori diversi proprio perché, quando le navi tornavano dopo un lungo viaggio oltreoceano, erano facilmente individuabili. Ecco quindi che l’insieme variopinto di costruzioni che si sviluppano sui fianchi delle alture regalano scorci particolarmente suggestivi.

COSA COMPRARE La prima cosa che viene in mente è naturalmente il vino, seguita dalle azulejos. Sono tipici anche i prodotti in sughero che vengono venduti in molti negozietti di souvenir. Ria Santa Catarina, al centro, è una via pedonale che alterna vari negozi a botteghe tipiche 
e al bel centro commerciale.

COSA EVITARE Non bisogna cercare di parlare in spagnolo. Spesso si associa il Portogallo alla Spagna e in molti credono di fare una cortesia al proprio interlocutore locale parlando in spagnolo. Ma il portoghese è una lingua bene diversa. Bisognerebbe quindi sempre avere l’accortezza di chiedere se si preferisce interloquire in inglese o in spagnolo.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Portogallo
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati