Cerca nel sito
New York My Bakery in Brooklyn location film Gustavo Ron Valencia

La Bakery in Brooklyn di Gustavo Ron, tra magia e realtà

Nel cuore della New York più hipster il film dello spagnolo innamorato della Grande Mela, e di Valencia!

Notorious Pictures
Non smetteremmo mai di raccontare le meraviglie di Brooklyn, il più affascinante e storico tra i distretti che compongono New York City, dove sono stati girati recentemente il Run All Night di Jaume Collet-Serra e il film omonimo di John Crowley. Nell'excursus fotografico in 10 tappe con cui cercammo di trasmetterne la magia avevamo già parlato di Williamsburg, ma oggi quel caposaldo della tanto amata e contestata gentrificazione contemporanea è la location principale di My Bakery in Brooklyn - Un pasticcio in cucina, film che Gustavo Ron, spagnolo di Madrid, voleva chiamare 'La escuela de ingredientes esenciales' e ambientare a Londra e che sarà nelle sale italiane a partire dal 30 giugno, distribuito dalla Notorius Pictures.

Era il 19 ottobre del 2014 quando la troupe e il cast si sono insediati sulla 13th Ave, tra Sunset Park e Bensonhurst, più a sud dei frequentatissimi Prospect Park e Park Slope, ma ancora 'lontani' dalla magia del Boardwalk di Coney Island. D'altronde era qui che si sarebbe svolta la storia di Vivien e Chloe, due cugine inseparabili sin dall'infanzia che per l'improvvisa scomparsa della zia Isabelle si ritrovano panettiere per caso. Divise tra rispetto della tradizione e la modernità, tra zucchero uova e farina, le due dovranno superare il rischio di bancarotta che si prospetta loro.

Un rischio che non corre la vera Isabelle, la proprietaria della bakery Isabella's Creations che ha ospitato le scene e che ha offerto i propri locali al regista, del quale in pochi avranno ammirato i precedenti "Mia Sarah" (2006) e "Ways to Live Forever" (2010). Ma la forza dell'ammirata panetteria, unita alla valenza iconica del luogo che li ospitava, ha moltiplicato le energie e l'ispirazione degli attori, in gran parte giovani, come le due protagoniste: la Aimee Teegarden (Vivien) di Friday Night Lights) e la Krysta Rodriguez (Chloe) del semisconosciuto Smash. E come la Blanca Suárez (Daniela) utilizzata da Pedro Almodovar in La pelle che abito e Gli amanti passeggeri, la più entusiasta! "Quando ti dicono che girerari a New York inizi a vedere le stelle, ti brillano gli occhi - dice. - Il mio personaggio è una decoratrice di interni cilena incaricata di rinnovare la famosa Bakery. E questo è un film che farà sorridere, un film leggero e una commedia romantica in piena regola".

Ma il vero protagonista, come conferma la stessa attrice, è sempre lei: "Brooklyn è, senza dubbio, il protagonista; ha una vita propria". Questo il motivo principale - almeno dichiarato - per cui si è fatto di tutto per girare nelle location reali della storia, che il regista descrive così: "Il film ha molto di Lubitsch e di Capra, di quelle storie di quartiere nelle quali tutto accade negli stessi luoghi e dove alla fine il quartiere stesso assume una importanza speciale nel risolvere la situazione". Il quartiere, come detto, è la Williamsburg invasa da hipster, locali notturni e infinite sfumature di vintage… "Siamo nel luogo oggi più alla moda a Brooklyn - ammette Gustavo Ron, che ha scelto uno spazio inutilizzato per ricostruire una "Boulangerie Isabelle’s" dove ambientare alcune scene. "Williamsburg non è precisamente un bel quartiere - continua Ron, - ma ha molta personalità per come si è trasformato. Come una nave industriale, che non avesse una particolare magia. Con quattro ritocchi e un po' di originalità e buon gusto qui un caffè diventa di moda".

Sarà stato duro per il team lasciare quei lidi per tornare a casa, e precisamente a Valencia, dove le riprese si sono concluse. O forse no, visto che a dicembre anche sull'altro lato dell'East River fa un freddo notevole… Niente a che vedere con la terza città della Spagna per numero di abitanti, che seppur brevemente possiamo ammirare nelle scene girate nella settimana passata lì tra Il Palazzo della Posta di Plaza del Ayuntamiento, gli Studi Galaxia e la spiaggia della Malvarrosa. E che sempre il regista ha rivelato avrà una grande importanza nello svolgimento dell'azione. E per lui, personalmente.

Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100