Cerca nel sito
Amsterdam Capodanno 2016 viaggi dove andare

Capodanno ad Amsterdam: non solo coffee shop

Ecco come trascorrere il Capodanno nella frizzante capitale olandese

Amsterdam, Olanda
Courtesy of @Wikipedia
Amsterdam
COME ARRIVARE Numerose sono le compagnie aeree low cost, oltre a quelle di bandiera, che effettuano collegamenti da molte città italiane per Amsterdam: tra queste Ryan Air, Easy Jest e Transavia. Il treno è un mezzo conveniente per raggiungere direttamente la Stazione Centrale dall'aeroporto: il biglietto di sola andata costa 3,60 euro e la durata del viaggio è di circa 20 minuti, con collegamenti circa ogni 15 minuti, mentre dopo mezzanotte e fino alle 5 del mattino ogni ora. In alternativa  è possibile raggiungere il centro di Amsterdam dall’aeroporto e viceversa anche attraverso la linea bus pubblica numero 370 (Interliner), che ferma in posti strategici della città come Leidseplein e Museumplein. La fermata si trova nel piazzale esterno all’aeroporto e la corsa dura in media 30 minuti al costo di 3,10 euro. 
 
COSA VEDERE Le piazze e i caffè più famosi sono un buon punto di partenza per iniziare una visita della capitale olandese, che sia Piazza Dam e il Palazzo Reale, Leidseplein e i suoi ristoranti, Rembrandtplein e le sue discoteche, Waterlooplein e il mercatino delle pulci, ogni angolo ha qualcosa da offrire. Protagonisti dei musei più celebri sono Van Gogh e Anna Frank, ma tre le altre mete imperdibili figurano anche il Rijksmuseum, il più grande d'Olanda, che offre una panoramica sull'arte olandese, dalle prime pale medievali ai capolavori del Secolo d'Oro, lo Stedelijk Museum, il più importante museo di arte moderna e contemporanea della città con opere che vanno dal 1850 ai giorni nostri, e il divertente Museo delle Cere di Madame Tussaud. Altrettanto celebre è il quartiere a luci rosse, che si suddivide in tre zone: l’area Walletjes, la più famosa e frequentata, che si trova nelle vie tra la Stazione Centrale e Nieuwmarkt; l’area in Singel, tra Raadhuistraat e la Stazione Centrale, e l’area nel quartiere Pijp vicino al Rijksmuseum. Passeggiare per il Walletjes significa anche ammirare una delle parti più vecchie e affascinanti di Amsterdam, dove nelle case che danno sui canali regna la tipica architettura del XIV secolo e vi si trovano veri e propri capolavori come l’Oudekerk, ovvero la Chiesa Vecchia in stile Gotico. Il Jordaan, considerato uno dei quartieri più caratteristici, ospita la Westertoren, torre alta 85 metri e costruita tra il 1620 e il 1631, adiacente alla chiesa Westerkerk. Tra i tanti parchi cittadini primeggia il Vondelpark in pieno centro, un parco storico che si snoda tra maestosi alberi e laghetti intervallati da graziosi ponticelli.

FOTO: I migliori coffee shop di Amsterdam
 
DA SAPERE Feste, concerti, cene per tutti i gusti, spettacoli di ogni tipo: per il Capodanno da trascorrere ad Amsterdam c’è solo l’imbarazzo della scelta. L’inizio del nuovo anno viene festeggiato calorosamente in varie zone della città, tra cui sulle 3 bellissime piazze Nieuwmarkt, Leidseplein e Rembrandtplein. La maggior parte degli eventi ha inizio allo scoccare della mezzanotte per concludersi all’alba: immancabili sono gli spettacoli pirotecnici come quelli sul Magere Brug (Ponte Magro), uno dei luoghi più suggestivi per ammirare i fuochi d’artificio che regalano meravigliosi giochi di luce riflessi sulle acque del fiume Amstel. Per chi invece preferisce passare il capodanno al chiuso, la città offre molte possibilità di divertimento in numerosi club, locali e location di ogni genere al ritmo di svariati generi musicali: dalla techno alla house, alla musica degli Anni Ottanta, a divertentissime feste a tema. Per chi ha ancora energie da spendere e vuole godersi il primo giorno dell’anno nelle atmosfere olandesi una delle attività più piacevoli e consuete è quella di farsi una bella passeggiata nel Vondelpark, magari dopo aver mangiato le gustose e tipiche frittelle ripiene di mele e i bomboloni .
 
COSA COMPRARE I souvenir più tipici sono gli zoccoli di legno, i bulbi di tulipani da comprare nei tanti e colorati mercati e i formaggi. Le vie Kalverstraat, Nieuwendijk e PC Hooftstraat sono le più importanti vie commerciali di Amsterdam, dove si trovano la maggior parte dei grandi magazzini più prestigiosi, mentre per chi è alla ricerca di negozi più particolari è sufficiente passare da un quartiere all'altro per curiosarvi. Gli stretti vicoli presenti nella zona dei canali storici della città o il quartiere dello Spiegelkwartier sono il regno dei negozi di antiquariato e di quelli specializzati in pezzi d'arte, mentre chi è in cerca di vere occasioni può lasciarsi coinvolgere dalle frizzanti atmosfere dei mercati delle pulci. Nelle numerose gallerie d’arte è possibile acquistare le opere esposte, che sia arte contemporanea, astratta o vetraia: la maggior parte delle gallerie si trova nascosta tra i canali o all’interno di vicoli pittoreschi come la Spiegelstraat. Nella zona che si estende di fronte alla Galleria nazionale del Rijksmuseum si adagia il quartiere dello Spiegelkwartier, dove si contano circa 70 negozi di antiquariato e gallerie d'arte.
 
DA EVITARE Molto importante da sapere è che quando si visita il quartiere a luci rosse è vietato scattare foto alle ragazze in vetrina, che sono pronte ad allertare la polizia, come è vietato bere per le vie cittadine, ma, per legge, bisogna riporre le bottiglie di alcol in sacchetti e buste. 
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati