Cerca nel sito
weekend Londra viaggi Natale 2015

48 ore nella Londra natalizia: cosa fare e cosa evitare 

Fine settimana prenatalizio per andare alla scoperta della capitale più dinamica e multietnica d’Europa

Natale a Londra
©iStockphoto
Big Ben con albero di Natale
COME ARRIVARE A Londra ormai da anni atterrano tutte le compagnie low cost più importanti e sono molte le soluzioni da numerose città d’Italia. Qualunque sia l’aeroporto di arrivo si prende molto facilmente la metropolitana. Gli aeroporti sono 5: Stansted, Heatrow, Gatwick, Luton e City Airport, dai quali partono treni o bus navetta che portano al centro. Chi non ama viaggiare in aereo può raggiungere Londra in treno attraverso il Canale della Manica: si tratta di un viaggio che prevede la prima tratta Milano-Parigi in circa 7 ore e la prosecuzione Parigi-Londra in poco più di due ore, il tutto con una spesa di circa 310 euro andata e ritorno.
 
DA VEDERE In una grande metropoli come Londra sono davvero tante le cose da vedere, ad incominciare dai simboli indiscussi della città: il Big Ben con  le celebri campane e la Great Bell, l’Abbazia di Westminster, sede delle incoronazione dei sovrani e capolavoro di architettura gotica inglese, Buckingham Palace dove bisogna andare ad assistere al noto cambio della guardia, la Brick Lane, una delle zone più pittoresche, il London Eye, elemento distintivo dello skyline essendo la ruota panoramica più alta del mondo. Tra i musei più celebri spiccano il British, che espone opere provenienti da tutto il mondo, la Tate Modern, il museo nazionale britannico di arte moderna e contemporanea che si erge imponente sulle rive del Tamigi, la National Gallery vanto di Trafalgar Square, il Natural History Museum dove si trova un’esposizione permanente di dinosauri, il Victoria&Albert Musuem che con le sue sculture, dipinti, mobili, oggetti in metallo e tessuto è una vera e propria miniera di particolarità. C’è poi la Torre di Londra, uno degli edifici più famosi del mondo, dove si possono ammirare i gioielli della corona, il London Bridge e gli innumerevoli luoghi storici come Camden Town, Piccadilly, i numerosi parchi e giardini tra cui Hyde Park.
 
COSA COMPRARE Una realtà come Londra da il meglio di se in questo periodo dell’anno, risultando ideale per gli acquisti natalizi data la vasta scelta che offre: è infatti una delle maggiori capitali dello shopping. Oxford Street è la strada ideale per chi è in cerca di negozi d’abbigliamento, scarpe ed accessori, con l’imbarazzo della scelta tra catene come H&M, Bershaka, Primark, Swarovski, articoli di alta moda ma anche a buon mercato, mentre Piccadilly Circus ospita Lillywhites, specializzato in materiale sportivo ma dove si può anche trovare abbigliamento per tutti i giorni. I grandi magazzini Harrods sono celebri sia per i prodotti tradizionali inglesi che per gli articoli di lusso, Selfridge’s è noto per i prodotti gastronomici con vini e cibi di tutti i tipi oltre che per abiti, borse, abbigliamento per bambini. Gli appassionati di te non possono perdersi la tappa al negozio di Twinings di Strand Street, dove è possibile acquistare te da provenienti da tutte le parti del mondo. Spostandosi a Regent’s Street ci si può recare all’Apple Store, sempre in primo piano per quel che riguarda la tecnologia, ma anche all’enorme negozio di giocattoli Hamleys, vero paradiso per i bambini. Portobello Road è rinomata per i numerosi negozi di antiquariato. 
 
DA SAPERE Londra è notoriamente poco piacevole per le condizioni meteorologiche: se al mattino il cielo è terso e c’è il sole non vuol dire che il clima resti immutato per tutto il giorno, anzi, è piuttosto imprevedibile e spesso arrivano piovaschi improvvisi. E’ bene quindi non lasciarsi cogliere impreparati ed avere sempre con sé un ombrello o, ancora meglio, un antipioggia tipo poncho tascabile. 
 
DA EVITARE Girando spesso in metropolitana è consigliabile non comprare biglietti singoli, perché si arriverebbe a pagare più del doppio di quanto si spenderebbe acquistando una Oyster Card dalla durata illimitata e valevole anche per autobus. Bisogna sempre ricordarsi di non sostare mai sul lato sinistro delle scale mobili, che corrisponde alla corsia di sorpasso e che deve essere dunque destinata a chi va di fretta. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati