Cerca nel sito
St Moritz attrazioni e corse dei cavalli sul lago

St. Moritz, con i cavalli sul lago ghiacciato

Non solo lusso, eleganza e belle sciate rendono celebre la blasonata località turistica dall’Alta Engadina: per tre domeniche di febbraio si corre con i cavalli sul lago ghiacciato.

Inverno a St. Moritz
©Engadin St. Moritz
St Moritz in inverno
Rinomata località chic e blasonata, St. Moritz, perla dell’Alta Engadina, è meta prediletta del jet set internazionale in ogni stagione, circondata com’è da una natura mozzafiato e sempre vivace e ricca di ogni tipo di eventi. Come quello in programma per le prime tre domeniche di febbraio che vede protagonisti gli amanti dei cavalli: si tratta del White Turf, ovvero le spettacolari gare di skikjoring, speciali corse di cavalli sulla neve e sulla superficie del lago ghiacciato  che danno luogo ad uno spettacolo unico al mondo in cui gli sciatori si fanno trainare dai purosangue su una tratta lunga 2700 metri. Altre modalità di competizione sono le più tradizionali gare al galoppo e al trotto, tutto sempre su fondo innevato.

Leggi anche: ST MORITZ, CAPITALE DELLO SCI ALPINO CON LA CITY RACE 

L’evento attira ogni anno appassionati e curiosi che poi si fermano in visita alla città, iniziando magari una passeggiata in mattinata dal centro, diviso in due grandi zone: Sankt Moritz Bad, l’area termale posta sul versante sud occidentale del lago, e Sankt Moritz Dorf, che si trova sul versante nord a 1820 metri di altitudine. La prima ospita numerosi centri termali, tra cui il più conosciuto è il Kurhaus, aperto nel 1854. Qui, tra le altre attrazioni principali, spicca la Chiesa di St. Karl, edificata nel 1885 rivisitando in maniera eclettica lo stile romanico lombardo. Il pomeriggio ci si sposta nel quartiere dei grandi alberghi e della vita mondana, con l’animata Piazza de la Posta Veglia nella quale convergono le principali vie, la Mauritiusbrunnen, una bella fontana di inizio Novecento, il Municipio e la Protestantische Kirche, risalente al 1787 ma modificata alla fine del XIX secolo con l’aggiunta del campanile.

Leggi anche: ST MORITZ AL SAPORE DI MANDORLA

Sul colle si trova anche la Barbrunnen, la Fontana dell’orso, e quasi di fronte la Schiefer Turm, la torre pendente testimonianza di un’antica chiesa intitolata a San Maurizio. Il giorno successivo vale la pena soffermarsi ai due bei musei: l’Engadiner Museum, allestito in un palazzo del 1906, racconta la cultura locale mediante interessanti ricostruzioni di ambienti e l’esposizione di oggetti, dalla ceramica al modibilio; il Segantini Museum ospita le opere di Giovanni Segantini, tra cui il Trittico delle Alpi del 1899, oltre ai lavori di altri artisti. Da St. Moritz sono raggiungibili 6 comprensori sciistici nel raggio di 30 chilometri, per la gioia di tutti gli appassionati di sport invernali: i più celebri sono il comprensorio sciistico Engadin- St. Moritz e quello di Corvatsch-Silvaplana. 
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Svizzera
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati