Cerca nel sito
Spagna Itinerario Washington Irving

Spagna, sulle orme di Washington Irving

L'itinerario del viaggio compiuto nel 1829 dallo scrittore americano affascinato dalla civiltà ispano-musulmana

Veduta panoramica
©iStockphoto
Veduta di Antequera
WASHINGTON IRVING E LA SPAGNA 
Nato a New York nel 1783 da una famiglia benestante, è sempre stato affascinato dalla letteratura inglese del Settecento e aveva collaborato a diversi giornali satirici. Dopo aver viaggiato in Europa nel 1804, vi tornò nel 1815 per rimanervi diciassette anni, soggiornando tra Spagna, Inghilterra, Italia, Germania e Olanda. Nel 1829 intraprende un itinerario in terra spagnola, affascinato dalla ricchezza e dall’esotismo della civiltà ispano-musulmana.Viaggiò lungo un’arteria di comunicazioni creata molti secoli prima e utilizzata come via commerciale tra il sud cristiano della penisola e il regno nazarí di Granada. Il cammino unisce le due città principali della Bassa e dell’Alta Andalusia, e due pianure, la Campiña e la Vega. Si snoda infatti tra Siviglia e Granada e all’epoca fece conoscere al mondo l’Andalusia, attraendo in seguito numerosi altri artisti, scrittori, curiosi e viaggiatori. Il percorso di Washington Irving in Spagna fa parte degli Itinerari dell’Eredità Andalusí ed è stato dichiarato Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa.

In Spagna scopri anche Valencia

L’ITINERARIO
Irving viaggiò da Siviglia fino a Granada, dove arrivò nella primavera del 1829, e per qualche tempo rimase ad Alhambra. Una delle sue opere, “Tales of the Alhambra”, si colloca a metà tra trattato storico e  leggenda e venne ispirata proprio dalle mura, dalle voci degli abitanti e dai cronisti musulmani di Alhambra. La “Ruta of Washington Irving” risulta essere uno dei percorsi più affascinanti di Spagna e rappresenta una rotta ideale per riposarsi godersi l’enorme offerta culturale di una delle più belle regioni della Spagna, piena di storia e arte. L’itinerario misura 250 chilometri, la distanza da Siviglia a Granada. Si passa attraverso Antequera, Carmona, Ecija e Marchena, Montefrío e Íllona.  E verso nord, Alhama de Granada.

Leggi anche: 48 ore a Siviglia: weekend tra musica e flamenco

LE CITTA’
Siviglia è una delle città più visitate di tutta la Spagna, grazie alla presenza di numerose attrazioni. La maggior parte dei monumenti principali sono concentrati sull’Avenida della Costituzione. La Cattedrale, dove si trova la tomba di Cristoforo Colombo, è una delle più grandi del mondo e la Giralda, il suo campanile, è simbolo della città. L’Alcazar è un palazzo reale costruito durante la dominazione araba, che negli anni è cambiato per adattarsi alle varie culture che si sono susseguite. Procedendo si arriva al Barrio Santa Cruz, il quartiere degli ebrei costituito da un labirinto di case bianche. Seguono il Museo del Flamenco, il Palazzo di Pilatos e il Metropol parasol, una struttura di arte contemporanea dalla quale si ammira tutta la città. Tra gli spazi aperti più affascinanti figurano la Plaza de España, sede della Expo del 1929, ed il Parco Maria Luisa, con al suo interno diversi musei archeologici. Antequera è il cuore geografico dell’Andalusia, famosa per i resti del periodo neolitico e gli eccezionali paesaggi naturalistici. Il centro storico è ricco di palazzi antichi dalle splendide facciate, costellato da interessanti chiese come l’Igleisa de San Juan de Dios e la cappella della Iglesia del Carmen. La Real Colegiata de Santa Maria Mayor è la prima chiesa in stile rinascimentale della regione, risalente al XVI secolo. Il dominio arabo è qui testimoniato dall’Alcazaba, costituita da un recinto fortificato con due torri imponenti, la Torre del Homenaje e la Torre Blanca. La città di Carmona è ricca di bellissime chiese, e l’Alcazar si innalza sopra la Puerta de Sevilla. Di particolare interesse la Torre del Homenaje, la Torre del Oro e il Patio de los Aljibes. Écija è conosciuta come la città delle 11 torri, mentre Marchena mette in mostro il suo vasto patrimonio religioso e medievale tra cui spiccano diversi palazzi signorili. Montefrio è considerato uno dei più bei paesi di tutta la Spagna, noto per la fortezza araba e la Chiesa de la Villa. Granada è il capoluogo andaluso, con diversi gioielli architettonici famosi in tutto il mondo come la Cattedrale, l’Alhambra e l’Alcazaba.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100