Cerca nel sito
Southport attrazioni, ristoranti e festival

Southport: cosa fare in 48 ore 

Nella città britannica è tempo di black music con uno dei più importanti festival del Regno Unito. Ecco come organizzare un weekend senza perdere l'indispensabile

Strada principale di Southport<br>
© Wikipedia
Lord Street, Southport
Soutport protagonista della scena musicale internazionale: non si sa molto della città britannica del Merseyside, visto che la vicinanza alla più celebre Liverpool (circa 26 chilometri) la offusca non poco. E invece proprio qui si ritrovano oltre seimila affezionati provenienti da tutto il mondo, quest’anno dall’8 al 10 maggio, per trascorrere tre indimenticabili giorni all’insegna della black music, grazie al più importante evento del settore di tutto il Regno Unito, il Sotuport Weekender.

Leggi anche: LIVERPOOL: YESTERDAY DEI BEATLES COMPIE 50 ANNI

Ecco dunque che, con la carrellata di artisti e dj che abbracciano l’intera gamma di suoni soul, dal classico al contemporaneo, si può abbinare la partecipazione ai concerti con la scoperta della città, iniziando magari in mattinata con una bella passeggiata che porta alla visita delle chiese principali della città: St Gerorge, chiesa presbiteriana, si presenta in stile romanico e si caratterizza per la sua forma allungata con l’unica torre nella parte anteriore che attira l’attenzione per la sua forma conica di grandi proporzioni; la prima chiesa cristiana è stata Christian Church, fondata nel 1821 dal reverendo William Cocker. Fu demolita negli Anni Cinquanta per problemi di sicurezza e quindi ristrutturata, mantendendo solamente l’imponente torre centrale dell’assetto originario. Chapel Street è la strada principale che ospita negozi e boutique delle più importanti marche internazionali: si tratta di una strada pedonale che porta direttamente alla stazione ferroviaria, ideale per chi ha voglia di dedicarsi allo shopping sfrenato. L’altra strada principale è Lord Street, dove si trova anche il Municipio circondato da bellissimi giardini: lunga esattamente un miglio ovvero 1, 6 chilometri, è una delle più trafficate vie dello shopping dell’Inghilterra del Nord. In stile vittoriano, è ricca di negozi, edifici pubblici e bellissime abitazioni private e sembra che abbia offerto l’ispirazione per i boulevardes parigini, grazie anche alla presenza di Napoleone III che qui vi soggiornò prima di essere incoronato imperatore di Francia. In Neville Street, invece, si può ammirare la statua dedicata alla Regina Vittoria, sotto il cui regno l’Inghilterra trascorse un’epoca molto prospera.

Leggi anche: LIVERPOOL: BEATLES E DINTORNI

Il pomeriggio, andando verso la costa, è d’obbligo camminare sul ponte marittimo, che unisce la città alla spiaggia di Southport e che collega le due parti del paese separato dal Lago Marine. Trovandosi poi verso l’ora del tramonto al Southport Pier, il secondo molo più lungo della Gran Bretagna, si godono meravigliosi spettacoli con il riflesso dei raggi del sole che scendono nell’acqua. Per la sera un indirizzo dove assaporare piatti preparati con ingredienti di stagione e presentati piuttosto bene è il Warehouse (30 West Street Southport; www.warehouserestaurant.co.uk), un locale ricavato da un vecchio magazzino che si propone con atmosfera informale offrendo un quadro evocativo dell’architettura industriale grazie ai muri di mattoni a vista e agli schermi di metallo. Il giorno successivo non rimane che rigenerarsi al Parco Hesketh, che si trova a circa 3 chilometri dal centro di Southport, una zona verde dove a far da padroni sono calma e tranquillità: c’è un lago che funge da asse centrale e varie strutture come bagni, mini-golf o caffetteria.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati