Cerca nel sito
Slovenia Bled inverno

Slovenia, riflessi natalizi sul Lago di Bled

Infinite suggestioni fiabesche rendono una delle perle della Slovenia perfetta anche per i soggiorni invernali

Bled in inverno
©iStockphoto
Slovenia, Lago di Bled
GLI INCANTI DEL LAGO Tutta la Slovenia è avvolta da atmosfere magiche durante le festività natalizie, con le splendide luminarie, la maestosità delle cime innevate, il turbinio di eventi con concerti e spettacoli per tutti. Ma il Lago di Bled, con i suoi panorami invernali, è quanto di più suggestivo e fiabesco ci si possa immaginare. Merito della cornice fiabesca in cui si trova, con la corona di montagne sulle sfondo e e il centro caratterizzato dall’isolotto dove troneggia la Chiesa di Santa Maria Assunta dal meraviglioso campanile. 

Scopri un altro incantevole lago 

I MERCATINI Anche qui si possono visitare mercatini dell’antiquariato con bancarelle variopinte che offrono prodotti artigianali, lavori in legno, miele, bevande e altre prelibatezze come la Potica, il dolce tipico sloveno a base di nocciole, miele e spezie. La passeggiata sul lago è uno dei motivi di maggiore attrazione del mercatino: proietta il visitatore in un luogo incantato che sembra sospeso nel tempo. Fino al 24 dicembre i più piccoli possono approfittare della presenza della posta di Babbo Natale per consegnare le proprie letterine e non mancano laboratori, concorsi e giochi ideati proprio per i più piccoli. 

Vieni a scoprire anche il Mercatino di Bolzano

Bled riserva molte attrazioni per le famiglie con bambini. La classica passeggiata sul lago con l’isoletta al centro è già una bella esperienza, con il villaggio di Natale ancora di più, magari assaggiando l’impareggiabile crema di Bled in una pasticceria o tra i banchetti, scivolando sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio ma si può fare molto di più. Il 25 dicembre, inoltre, particolare è lo spettacolo della campana dei desideri, in cui una campana illuminata viene fatta inabissare nel lago, in ricordo di un’antica leggenda d’amore

COSA FARE Oltre alla classica passeggiata sul lago e il villaggio di Natale, vale la pena una sosta golosa per assaporare l’impareggiabile crema di Bled in una pasticceria o tra i banchetti, oppure cimentarsi con i pattini scivolando sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio. Simbolo cittadino è il Castello, risalente all’anno 1004 quando l’imperatore germanico Enrico II donò i possedimenti di Bled al vescovo di Bressanone, Albuino. In origine c’era una torre romanica protetta da una cinta muraria, poi venne costruito il castello nel 1011 ma non fu mai abitato dai vescovi di Bressanone. Il castello ha una caratteristica doppia struttura con la parte centrale fortificata, destinata al soggiorno dei signori feudali, e la parte esterne con le mura di cinta e l'edificio per la servitù. Dopo il terremoto del 1511 venne ricostruito e gli fu data l'immagine odierna. Nel cortile superiore si trova la cappella gotica del XVI secolo, riedificata un secolo dopo in stile barocco ed arricchita da diversi affreschi. La struttura oggi è adibita a spazio espositivo, dove sono esposte le raccolte che testimoniano la più antica storia di Bled, dai reperti archeologici più antichi in poi.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100